Famiglia all’improvviso – Istruzioni non incluse,
l’ultimo film di Hugo Gélin con Omar Sy, distribuito da Lucky Red
in associazione con 3 Marys Entertainment, uscirà in Italia il 20 aprile.

L’ambientazione del Sud francese fa da sfondo ad un’apertura che presenta il protagonista, interpretato da uno smagliante Omar Sy, nelle vesti che lo caratterizzeranno soltanto all’inizio del film. Sam è un ragazzo buffo, irresponsabile e tuttavia già nelle nostre grazie. Tra donne e feste trascorre la sua vita alla giornata, ma i suoi ritmi saranno interrotti dall’arrivo improvviso di Kristine, una sua vecchia fiamma e dalla sua bambina di soli tre mesi: la piccola Gloria è sua figlia, e prima che Sam possa capire cosa sia accaduto si ritrova una neonata fra le braccia. Un beffardo tiro del destino.

famiglia all'improvviso omar sy

Iniziano così due viaggi, il primo – reale – verso Londra, alla ricerca di Kristine; il secondo – tutto interiore – di crescita e maturità.
Londra regalerà a Sam sfide incredibili, nuovi amici, e una vita che non avrebbe mai sospettato ma di cui è inevitabile innamorarsi. Qui crescerà Gloria, magari non in modo perfetto, ma a modo suo, insegnandole il coraggio di sognare a occhi aperti, giorno per giorno.

Le scene di questa famiglia poco tradizionale segnano momenti di grande simpatia, e altrettanta commozione. Ogni canestro, ogni passo di danza, ogni gioco sono una piccola parte del progetto di un uomo che ha trovato la sua ragione d’essere soltanto quando è diventato padre.

Hugo Gélin si fa capace di raccontare due punti di vista diversi, quello di un adulto e quello di una bambina di otto anni, entrambi tormentati da problemi ma in grado di regalare all’altro un sorriso sempre e comunque. Il rapporto padre e figlia viene scomposto e ricreato in un continuo scambio di ruoli, cui si affianca l’eccezionale figura dell’eccentrico zio Bernie interpretato da Antoine Bertrand.

Più problematica è stata la caratterizzazione di Clémence Poésy alias Kristine, le cui scelte discutibili rispetto all’esemplare condotta di Sam la mettono in una posizione di netto svantaggio ai fini della storia. Eppure Gélin è in grado di attribuirle ulteriori sfumature interpretative.

Famiglia all’improvviso – Demain tout commence – è un film sulla purezza, è l’esempio di cosa vuol dire la parola amore. In un mix di umorismo e sentimenti, c’è tempo anche per momenti di grande intensità drammatica.

A cura di Giovanna Nappi
Photo e Video Credits: Lucky Red