Mentre Avengers: Endgame (leggi qui la nostra recensione) continua a registrare incassi da record al botteghino di tutto il mondo, sui social network e sui siti delle principali testate giornalistiche del globo pullulano articoli dedicati alla trama e ai personaggi.

ATTENZIONE: LA NEWS CONTIENE SPOILER SUL FILM
CONSIGLIAMO LA LETTURA SOLO DOPO LA VISIONE

Avengers: Endgame – che come più volte anticipato chiude un arco narrativo nato nel 2008 con Iron Man, il primo film dell’MCU – celebra Marvel e la colossale storyline creata da Kevin Feige. Un omaggio ai film precedenti, di cui vi parleremo nei prossimi giorni, e un tributo ai fumetti da cui tutto ha preso forma.

Se siete già andati a vedere Avengers: Endgame, saprete sicuramente che in un determinato punto della pellicola accade qualcosa che i fan Marvel aspettavano da tempo. Un fatto brevemente accennato in Avengers: Age of Ultron ma ampiamente trattato sulle pagine dei Marvel Comics.

Nella prima parte del film, gli Avengers organizzano i tanto anticipati viaggi nel tempo, che riescono a realizzare grazie al Regno Quantico e alla genialità di Tony Stark. Thor era stato ad Asgard per recuperare la Gemma della Realtà ed era tornato anche con il suo iconico martello Mjolnir, distrutto in Thor: Ragnarok.

Nella battaglia finale di Endgame, Captain America, Iron Man e Thor cercano con coraggio di sconfiggere Thanos. Durante il combattimento, Thanos sembra avere la meglio sul Dio del Tuono: il cattivo sta per ucciderlo con Stormbreaker. La telecamera si sposta, poi, proprio sul martello. Qualcuno sembra sollevarlo… Quale Avengers potrebbe essere degno di brandire l’arma di Dio? Vi ricordiamo che su Mjolnir è presente un’incisione:

Chiunque impugni questo martello, se ne sarà degno, possiederà il potere di Thor.

L’Avenger degno è, ovviamente, Captain America. Steve Rogers brandisce il martello e, grazie al potere del tuono, colpisce con forza il Titano Pazzo e salva Thor. La scena ha mandato in visibilio il pubblico nelle sale, che tra applausi e cori da stadio guardava incredulo il grande schermo.

I fan che arrivano dal fumetto sono a conoscenza del fatto che Captain America è effettivamente degno. Nei fumetti, Steve Rogers ha impugnato Mjolnir in una manciata di occasioni, la prima delle quali è stata nella storia del 1988 ne L’eroe e il martello, di Tom DeFalco e Ron Frenz, su Thor #390 (un altro periodo in cui – in rotta con il governo americano, aveva abbandonato il ruolo di Capitan America, facendosi chiamare semplicemente Capitano).

La questione era stata anticipata già in Avengers: Age of Ultron, durante la simpatica gag in cui gli Avengers sono sfidati da Thor a sollevare il martello. Iron Man, Hulk e War Machine falliscono miseramente. Solo quando ci prova Captain America, il principe vichingo tradisce un po’ di preoccupazione: Steve Rogers sembra quasi riuscirci e sposta lievemente il martello. Considerando la correttezza e l’integrità morale di Cap, siamo certi che non lo ha sollevato solo per compiacere il suo amico asgardiano. 

Cosa ne pensate?