DA LA LA LAND A GREASE: QUALI SONO I LOOK PIù BELLI DA COPIARE?

Mia Dolan da La La Land, Baby da Dirty Dancing e Sandy da Grease sono simboli di intere generazioni: ispirano tendenze e mode e sono protagoniste di cult movie indimenticabili. In occasione dell’arrivo dell’estate, facciamo un viaggio cinematografico a caccia di stile. Quali panni vorreste vestire?

MIA DOLAN – LA LA LAND 

Mia Dolan, il personaggio di Emma Stone in La La Land, è un’icona. La sua cifra stilistica si compone di abiti svolazzanti, rétro, chic ed eleganti. Un look senza tempo che potrebbe collocarla in qualsiasi epoca da noi amata e conosciuta. Il film di Damien Chazelle è un chiaro omaggio ai musical del passato e alla Hollywood classica, e gli abiti indossati da Mia vi si armonizzano mantenendo il medesimo tocco vintage.

L’abito più iconico tra tutti è di certo quello giallo con decorazioni blu indossato da Mia durante il numero con Ryan Gosling A Lovely Night, e che vediamo sul poster del film. Come in un’ideale percorso emotivo cromatico, all’inizio del film Mia Dolan indossa un abito blu elettrico, vestito indossato quando la ragazza manifesta la sua tristezza nata dal fatto di non riuscire a sfondare come attrice. Qualche scena più tardi, e dopo l’ingresso di Sebastian nella vita di Mia, indossa un abito verde smeraldo. Il look scelto dalla costumista vuole dirci che Sebastian è il ragazzo giusto: il verde è sinonimo di calma e relax. Con questo outifit, Mia andrà al primo appuntamento con il pianista jazz e finirà a ballare un valzer tra le stelle.

Ma non solo vintage e colori sgargianti. Gli abiti pensati da Mary Zophres per La La Land hanno dovuto adeguarsi a un’altra fondamentale necessità, considerata la natura musical del film: la loro funzionalità nelle scene di ballo. Ecco perché vediamo i look di Mia fluttuare naturalmente e romanticamente durante le performance. Un esempio? L’abito bianco nella fantasiosa scena di ballo finale:

L’abito bianco nell’epilogo è il mio preferito. È così ‘Fred e Ginger’ con la notte stellata sullo sfondo.

FRANCES “BABY” HOUSEMAN – DIRTY DANCING

Dirty Dancing – Balli proibiti è un film che ha fatto storia negli anni ’80. Frances “Baby” Houseman ha sfoggiato diversi look iconici nella pellicola ma la cosa che nessuno si sarebbe mai aspettato è che quei capi d’abbigliamento sarebbero stati ancora oggi super glamour. Tra body aderenti, gonne a vita alta, shorts di jeans e top crop, la protagonista sfoggia diversi look incredibilmente alla moda.
Tra tutti quelli che vediamo nella pellicola, c’è un indumento che non può proprio mancare nell’armadio femminile: un paio di shorts di jeans. Anche se molti associano questo capo d’abbigliamento agli anni ’90, in verità la protagonista di Dirty Dancing lo portava già un decennio prima. Certo, il modello lungo fin sopra al ginocchio è un tantino superato ma, essendo aderentissimo e con il risvoltino finale, potrebbe essere tranquillamente indossato anche oggi. In quante si ispireranno a Baby dopo aver riguardato il film?

SANDY OLSSON – GREASE



Il personaggio di Sandy interpretato dalla bellissima Olivia Newton John in Grease vive una vera e propria trasformazione. All’inizio del film, il suo stile è decisamente bon tonSandy, dolcissima e innamorata, fa perdere la testa a Danny Zuko (John Travolta), ed è una delle più grandi ed efficaci interpreti di questo mood, che oggi viene riproposto con freschezza anche in chiave street style. Grande protagonista di questo look è la gonna midi a ruota, proposta in giallo pastello quando l’attrice canta Summer Nights

Ma Sandy è destinata ad un cambiamento. E con quel “Dimmi tutti, cocco!”, con spregiudicatezza e sfrontatezza allo stato puro, detta le regole della moda e crea una tendenza che dura ancora nel tempo. Il suo look finale, decisamente rock e seducente, la trasforma in una dark lady con tanto di giubbino di pelle con l’interno rosso. Semplicemente indimenticabile. 

CURIOSITà

I pantaloni di pelli che Sandy Olsson indossa nella scena di You’re the one that I want sono ormai passati alla storia, tanto che sono moltissime quelle che li usano per aggiungere un tocco glamour, rock e sexy al loro look. La cosa che in pochi sanno è che il modello indossato da Olivia Newton-John era davvero strettissimo, quasi una seconda pelle, non a caso durante l’ultima scena si è strappato. Per evitare di perdere tempo tra cuciture e rattoppi, i sarti della produzione hanno deciso di cucirglielo direttamente addosso. Per fortuna nessuno si è accorto del piccolo dettaglio e il look total black della protagonista ancora oggi è iconico.