Il Re Leone, il nuovo lungometraggio Disney diretto da Jon Favreau, conquista il box office italiano e batte una serie di record nel nostro Paese

Dalla savana africana al cinema: Il Re Leone (leggi qui la nostra recensione) ruggisce con forza anche al box office e conquista vette altissime registrando una serie di record in Italia. 

Il Re Leone è il primo incasso dell’anno e il primo incasso di sempre nella storia di Disney Italia (ha superato Avengers: EndgameAlice in Wonderland).

Nei cinema italiani dal 21 agosto Il Re Leone ha totalizzato ad oggi 32.921.666 di Euro superando, anche come numero di presenze in sala, il successo mondiale di Marvel Studios Avengers: Endgame, che risulta però il più grande incasso della storia del cinema

Dopo pochi giorni dall’uscita nelle sale italiane, Il Re Leone vantava già una serie di record sul territorio: miglior opening di tutti i tempi per un lungometraggio Disney (a esclusione dei film Marvel Studios), secondo miglior opening fra tutti i film distribuiti da Disney Italia, dopo Avengers: Endgame, miglior opening di agosto di tutti i tempi.

Il Re Leone

La storia del film di Jon Favreau è la stessa di quello del 1994: Simba è il futuro re della savana africana, prova una grande ammirazione per suo padre, Re Mufasa, e prende davvero sul serio il proprio destino. 

Tuttavia, alle spalle di chi celebra l’arrivo del futuro re, c’è Scar, fratello di Mufasa: egli, senza la nascita del nipote, sarebbe stato l’erede al trono. Sarà proprio Scar a salire alla Rupe dei Re grazie ai suoi piani malvagi, tra tradimenti inferti al fratello e l’esilio di Simba.

Ma sarà proprio Simba che, cresciuto con una curiosa coppia di amici, Timon e Pumbaa, e dopo un incontro fortuito con la sua amica d’infanzia, Nala, imparerà a trovare il suo posto nel mondo e riprendersi quello che gli spetta per il bene di tutti.

Il Re Leone è il prodotto di una sorprendente fusione tra diverse tecniche del cinema tradizionale live action, strumenti avveniristici per la realtà virtuale e animazioni computerizzate di altissimo livello. Il risultato finale fornisce un aspetto fotorealistico estremamente credibile che trasporterà gli spettatori nelle Terre del Branco. 

Simba, come anticipato qualche settimana fa qui, sarà doppiato dal recordman e star del pop italiano Marco Mengoni; la star internazionale Elisa, invece, è la voce di Nala, migliore amica di Simba fin da cucciola. Cheryl Porter, incredibile cantante e vocal coach, interpreta la nuova versione de Il Cerchio della Vita

Edoardo Leo è Timon, lo spiritoso suricato che insieme al suo migliore amico facocero Pumbaa, interpretato da Stefano Fresi, soccorre Simba dopo che quest’ultimo fugge dalla Rupe dei Re. Il cast italiano vede inoltre Luca Ward dare voce al saggio e affettuoso padre di Simba, Mufasa, Massimo Popolizio nel ruolo di Scar, il malvagio zio di Simba, mentre Toni Garrani è il saggio babbuino Rafiki.