Il Toronto Film Festival si è concluso con la vittoria di Jojo Rabbit, di Taika Waititi. Inizia la corsa della pellicola alla stagione degli Oscar 2020.

Jojo Rabbit è il Vincitore del Toronto International Film Festival 2019 . Il film, diretto dal cineasta neozelandese Taika Waititi, ha portato a casa il People’s Choise Award grazie alla sua commedia satirica su uno dei capitolo più tristi della storia dello scorso secolo. 

Ambientato durante la seconda guerra mondiale nella Germania nazista, Jojo Rabbit, narra la storia del giovane Jojo Betzler, il cui amico immaginario, nonchè unico amico, è Adolf Hitler interpretato proprio da Waititi. Quando scoprirà che la madre Rosie (Scarlett Johansson) nasconde in casa una bimba ebrea tutte le sue convinzioni di “buon nazista” vengono messe in discussione.

Con questa vittoria, Jojo Rabbit inizia ufficialmente la sua corsa agli Oscar. Ricordiamo che il Toronto Film Festival è uno dei festival più ambiti dai registi e dalle case di produzione in quanto si è rivelato un buon rilevatore di successi per i premi Oscar. Molti dei vincitori delle scorse  edizioni, infatti, sono stati i protagonisti delle successive edizioni degli Oscar  come La La Land, Il discorso del Re e Green Book.

Un’altra felice notizia arriva da Toronto per il cinema italiano. Martin Eden di Pietro Marcello, dopo aver vinto  la Coppa Volpi a Venezia, assegnata al suo protagonista Luca Marinelli, ha vinto il Premio Platform.  Con questo riconoscimento Martin Eden aumenta le sue possibilità di essere il film che rappresenterà l’Italia agli Oscar 2020 e trasforma il film nel principale antagonista de Il traditore di Marco Bellocchio.

Ecco qui di seguito l’elenco di tutti i premiati:

Premio del pubblico – Jojo Rabbit di Taika Waititi

Premio del pubblico: Midnight Madness – The Platform di Galder Gaztelu-Urrutia

Premio del pubblico al miglior documentario – The Cave di Feras Fayyad

Premio Platform – Martin Eden di Pietro Marcello

FIPRESCI: Discovery Programme – Murmur di Heather Young

FIPRESCI: Special Presentations – How to Build a Girl di Coky Giedroyc’s

NETPAC – 1982 di Oualid Mouaness

Miglior cortometraggio canadese – Delphine di Chloé Robichaud

Miglior cortometraggio – All Cats Are Grey in the Dark di Lasse Linder

Miglior opera prima canadese – The Twentieth Century di Matthew Rankin

Miglior film canadese – Antigone di Sophie Deraspe

 

LEGGI ANCHE: