Dopo la rinuncia di Harry Styles, la star di Tredici (13 Reasons Why) Christian Navarro potrebbe essere un nuovo candidato per il ruolo di Eric

Harry Styles, come anticipato nel nostro articolo di qualche settimana fa, per motivi ancora sconosciuti, aveva rinunciato al ruolo di Eric nel live-action Disney in uscita La Sirenetta

Oggi, e come pubblicato da Enternainment Weekly, sembra che la star della serie tv Netflix Tredici Christian Navarro possa avere qualche possibilità. 

L’attore, dopo essere venuto a conoscenza del rifiuto di Harry Styles, aveva simpaticamente commentato su Twitter: 

Un messaggio che non è passato inosservato: martedì, Christian Navarro ha comunicato che la Disney aveva visto il suo tweet. “Disney ha chiamato il mio team” ha detto l’attore che nella serie Tredici interpreta Tony. “Vogliono vedere cosa sono in grado di fare”. Navarro ha quindi terminato il suo tweet con “Nastri inviati. Dita incrociate. Facciamo un po’ di storia.”

In altre parole, Navarro sta tentando di diventare un principe Disney. Ci riuscirà?

LA SIRENETTA, COSA SAPPIAMO SUL LIVE-ACTION?

La Sirenetta sarà una nuova rivisitazione in chiave live-action dell’amatissimo classico d’animazione Disney del 1989. Nel team dei produttori ci saranno Marc Platt, il regista Rob Marshall, John DeLuca e Lin-Manuel Miranda, che si occuperà inoltre della creazione dei nuovi brani musicali in collaborazione con Alan Menken

Halle Bailey sarà la principessa del mare Ariel. Ad annunciarlo e confermarlo direttamente qualche settimana fa il regista del live action Disney, Rob Marshall:

“Dopo una lunga ricerca, è stato chiaro a tutti che Halle possiede quella rara combinazione di spirito, cuore, giovinezza, innocenza e spessore – oltre a una voce fantastica -, tutte qualità necessarie per interpretare un simile ruolo”.

Jacob Tremblay sarà il pesciolino Flounder e Awkwafina sarà il simpaticissimo e svampito gabbiano Scuttle. Ancora aperta la trattativa tra Disney e Melissa McCarthy, scelta per il ruolo dell’iconica strega del mare Ursula, come già annunciato nel nostro precedente articolo