Durante il Festival di Venezia è stato presentato il progetto Torino città del cinema 2020, che porterà nel capoluogo piemontese tantissimi eventi per festeggiare il ventenario del Museo nazionale del cinema alla mole antonelliana e di film commission

L’annuncio era già stato fatto al Festival di Cannes, ma in occasione di Venezia 76 è stato presentato anche il progetto di Torino Città del Cinema 2020: una serie di eventi ed iniziative che animeranno la città in occasione dei vent’anni d’attività del Museo Nazionale del Cinema della Mole Antonelliana e di Film Commission Torino Piemonte.

I primi passi verranno mossi già il prossimo novembre, con una preapertura speciale del Torino Film Festival. Gli eventi proseguiranno poi fino a luglio 2020, quando verranno “festeggiati” i compleanni del Museo e della Film Commission

Torino Città del Cinema 2020 affronterà i tradizionali eventi cinematografici del territorio ma, allo stesso tempo, cercherà di coinvolgere anche tutte le istituzioni culturali torinesi con l’obiettivo di creare “contaminazioni cinematografiche” in vari settori, a cominciare dall’editoria e passando per la musica, l’arte contemporanea e il teatro.

I temi trattati saranno molteplici: innovazione, tecnologia, multimedialità, educazione, formazione e accessibilità.

Qui di seguito le parole di Alberto Sacco, Assessore al Turismo della Città: “Per promuovere Torino -si è deciso di tematizzare ogni anno: il 2018 è stato dedicato al cibo, il 2019 a Leonardo da Vinci e, il prossimo, al Cinema. Nel 2020, infatti, si celebreranno i 20 anni della nascita del Museo Nazionale del Cinema e della Film Commission. Torino vanta una lunga tradizione in questo settore. Già capitale del cinema muto, proprio nella nostra città si è sviluppata l’industria cinematografica nazionale. Credo che la settima arterappresenti una forte attrazione per i visitatori e i turisti: insieme all’Egizio, il Museo del Cinema è la meta più ‘gettonata’ in città. È per questo motivo che nel 2020, accanto alle attività e alle manifestazioni ricorrenti e ormai consolidate come il Salone del Libro, il Torino Jazz Festival, Terra Madre e Contemporary Art, solo per citarne alcune, prenderanno vita nuovi eventi dedicati a questa espressione artistica.  A luglio, ad esempio, sono in programma una Festa del Cinema e una speciale Notte Bianca. Per promuovere Torino Città del Cinema 2020 sarà ideato un look of the city specifico che accompagnerà cittadini e turisti alla scoperta della Torino cinematografica.

Queste, invece, le dichiarazioni del Presidente del Museo Nazionale del Cinema, Sergio Toffetti: “Per festeggiare i 20 anni alla Mole Antonelliana il Museo Nazionale del Cinema consentirà di scoprire come nascono i favolosi costumi di scena di tanti capolavori del cinema. La mostra ARTECUCITA. Da Cinecittà a Hollywood dietro le quinte degli abiti di scena, che apre a febbraio, mette in scena infatti le creazioni della sartoria Anna Mode, iniziata nel 1949 come coraggiosa impresa tutta al femminile con le sorelle Anna e Teresa Allegri e giunta oggi alla terza generazione. Talento, creatività e sapienza artigianale che hanno imposto nel mondo la moda e il cinema italiani.  Un’occasione unica per vedere abiti iconici che diventano a volte vere opere d’arte. Come gli avveniristici costumi pop creati dal genio di Piero Tosi nel 1967 per Toby Dammit, che aprono la mostra in omaggio ai 100 anni della nascita di Federico Fellini.