Il Professore torna su Netflix, da gennaio 2020. In attesa dei nuovi episodi, arriva la news di un possibile spin-off

La terza stagione de La Casa di Carta è terminata con un grande colpo di scena. Ora il pubblico attende con ansia l’inizio del nuovo capitolo in arrivo, su Netflix, a gennaio 2020.  Il regista e produttore della serie spagnola Jesus Colmenar ospite del Festival Internazionale del Cinema di Almeria,  ha confermato ufficialmente l’uscita di una quinta stagione. E non si è fermato qui. Colmenar infatti, ha parlato anche di un possibile spin-off, dedicato ad uno dei protagonisti il cui nome è ancora avvolto nel mistero.

Rispetto all’uscita della quinta stagione, Colmenar, ha dichiarato:

Se non avessimo incontrato una valida ragione e non avessimo potuto ‘correggere’ la storia per raccontare ancora qualcosa, non saremmo certamente tornati. La quarta stagione sarà abbastanza dura per i telespettatori,ma si può tranquillamente dire che ce ne sarà anche una quinta.

Nonostante non siano stati fatti nomi sul possibile protagonista, ai fan non è sfuggito il fatto che Colmenar abbia partecipato al Festival accanto a Pedro Alonso alias Berlino, uno dei personaggi più amati La Casa di Carta.  Nonostante l’epilogo della sua vicenda, Berlino ha continuato a far parte della serie attraverso ad alcuni flashback grazie al grandissimo successo ottenuto dal suo personaggio. Che sia proprio lui  il candidato protagonista dello spin-off della serie?

A tale proposito il regista afferma:

Tutti i personaggi sarebbero ottimi protagonisti per un buono spin-off…Sono talmente forti che se ne potrebbe realizzare uno per ciascuno.

In merito alla trama della quarta stagione  Álex Pina, ha dichiarato:

 In questa quarta stagione, ciò che ci riproponiamo di fare è fermarci per un po’. Ridurre la velocità in modo da poter assaporare in modo drammatico le vicissitudini di alcuni personaggi e poi colpire di nuovo a metà stagione. È una stagione molto speciale e con bombe molto potenti.

Per chi ancora non l’avesse ancora vista, ecco una piccola presentazione de La Casa di Carta. Nell’ arco delle prime tre stagioni il “Professore” mette a segno due memorabili rapine ai danni della Zecca Nazionale di Madrid e della Banca di Spagna,  reclutando una squadra di complici le cui identità sono protette dall’uso di  pseudonimi (Berlino, Tokyo,Mosca,Rio…). In un susseguirsi di errori e imprevisti, il ritmo della vicenda è dettato dall’andamento delle rapine scandito in ore, lasciando il pubblico con il fiato sospeso ad ogni episodio, regalando a questa serie tv uno straordinario e meritatissimo successo.

Non resta altro che attendere il nuovo anno per rivedere il Professore e la sua banda, nell’attesa di avere news sullo  spin-off della serie.