L’Inferno di Dante non è finzione? Il cinema del simbolismo ritorna con il protagonista de “Il Codice da Vinci” e “Angeli e Demoni“. Da Parigi a Roma fino a Firenze, le avventure del Prof. Robert Langdon non sono finite. Dopo gli straordinari successi dei due adattamenti cinematografici dei romanzi di Dan Brown, Tom Hanks torna nel ruolo del simbolista di Harvard in un thriller mozzafiato girato nel capoluogo toscano. Ecco la sinossi: 
“Robert Langdon si sveglia in un ospedale a Firenze, senza ricordare ciò che gli è avvenuto negli ultimi giorni e ritrovandosi al centro di una sfrenata caccia all’uomo. Con l’aiuto della dottoressa Sienna Brooks e delle sue conoscenze in simbologia, Langdon cercherà di riottenere la sua libertà e la sua memoria perduta, tutto mentre dovrà risolvere l’enigma più difficile della sua intera carriera incentrato sull’Inferno dantesco per salvare l’umanità intera.”
 
Nel luglio del 2013 la Sony Pictures Entertainment ha incaricato Ron Howard di dirigere il film tratto dal best seller di Dan Brown, Inferno, le cui riprese sono terminate a luglio del 2015. Protagonista, ancora una volta, come sopra anticipato, il due volte Premio Oscar Tom Hanks, affiancato dalla bella e talentuosa Felicity Jones. Prevalentemente girato a Firenze, fra le pagine del libro prendono vita palazzi storici e scorci della città che, descritti con la sensibilità tipica di Dan Brown, lasciano il lettore incantato. La pellicola, che ne riprende le tracce, promette di fare onore alle ricchezze architettoniche fiorentine. Proprio a Firenze infatti, l’8 ottobre, avrà luogo l’anteprima mondiale del film, che verrà distribuito nelle nostre sale a partire dal 13 dello stesso mese.
Certi che la combo Brown/Hanks/Howard non ci deluderà, vi proponiamo l’ultima clip rilasciata dalla Sony Pictures IT.
Lasciate ogni speranza voi ch’entrate.