News in arrivo dall’Academy of Motion Picture Arts and Sciences. Ieri, 27 ottobre, l’annuncio: il regista messicano Alejandro González Iñárritu riceverà un Oscar® speciale, un “in riconoscimento di un’esperienza visionaria di una potente narrazione” e questo grazie all’installazione in Virtual Reality “CARNE y ARENA (Virtually Present, Physically Invisible)”.

L’Oscar® speciale sarà consegnato durante l’annuale Governors Awards il prossimo 11 novembre. Iñárritu e il direttore della fotografia Emmanuel Lubezki hanno “aperto per noi nuove porte di percezione cinematica”, ha detto il presidente AMPAS John Bailey. “L’esperienza artistica e cinematografica di Alejandro González Iñárritu è ​​un’impresa profondamente emotiva e immersiva nel mondo dei migranti che attraversano il deserto del sud-ovest americano nella luce dell’alba. Più che persino una svolta creativa nella forma ancora attuale della realtà virtuale, ci collega visceralmente alle realtà politiche e sociali del confine americano-messicano.

Alejandro González Iñárritu aggiunge così una terza ambita statuetta alla sua collezione. Il regista, infatti, è stato già vincitore per Birdman nel 2015 e per The Revenant nel 2016.
Emmanuel Lubezki, invece, ha ricevuto ben otto candidature all’Oscar® per la migliore fotografia e lo ha vinto in tre occasioni (peraltro consecutive): Gravity, Birdman e The Revenant.

Sappiamo quanto siano rigidi i canoni di assegnazione dei premi da parte dell’Academy, l’ultima volta che questo tipo di riconoscimento è stato presentato in un evento speciale è stato nel 1996, quando Toy Story della Pixar ha ricevuto un premio speciale da parte dell’organizzazione.

Durante la cerimonia Academy Governors Awards, inoltre, saranno premiati anche i registi Charles Burnett e Agnes Varda, il direttore della fotografia Owen Roizman e l’attore Donald Sutherland (finalmente).

“Carne y Arena”, l’installazione di realtà virtuale concepita da Alejandro González Iñárritu e prodotta da Legendary Entertainment, è accessibile al pubblico nella sua versione completa alla Fondazione Prada a Milano negli spazi del Deposito. Prenotate la vostra visita cliccando qui.

Photo Credits: Academy
Fonte: IndieWire