Mancano 40 giorni all’arrivo nelle nostre sale di Avengers: Endgame. A sorpresa, e senza alcun preavviso, i Marvel Studios hanno pubblicato un nuovo trailer. Qui, la nostra analisi

Sapreste davvero descrivere il termine hype? La traduzione letterale di hype è “montatura” o “gonfiatura”. Lo si usa proprio in campo pubblicitario e rappresenta , nel dettaglio, la strategia di marketing finalizzata a creare forte attesa per un prodotto.

Nel cinema o nell’entertainment, abbiamo imparato ad usarlo per descrivere la spasmodica attesa di un film o di una serie tv. Hype fa parte del lessico quotidiano di noi fan, sui social, nei blog, parlando tra amici. In casa Marvel lo sanno bene. Sanno come prendersi gioco dell’immensa community che gravita attorno alla Casa delle Idee.

Chi vi scrive, d’altronde, è una vittima di questa infallibile strategia. Così tanto da tatuarsi la A di Avengers sulla spalla destra. Così tanto da aver guardato il trailer di Avengers: Endgame n volte. Un po’ per emozione, un po’ per curiosità e un po’ per scorgere dettagli utili a questa analisi.

La mia personale idea è che i Marvel Studios e i mitici Fratelli Russo (registi di Avengers: Endgame) stiano affettuosamento giocando con i loro supporter. Diciamoci la verità: i contenuti mostrati in questi primi tre trailer di Avengers: Endgame non mostrano praticamente nulla.

Ok, ci hanno detto che Iron Man era alla deriva nello spazio e ora lo collocano tra i Vendicatori, probabilmente salvo. Ci avevano dato poche speranze di salvezza anche per Ant-Man, rimasto intrappolato all’interno del Regno Quantico. Ma anche lui sembra esserne uscito indenne, almeno fisicamente. Pochi dettagli per 3 ore di film.

Sembrano passati mille anni…

Nel primo trailer – chi vi abbiamo mostrato qui e analizzato qui – Iron Man sottolineava che la fine è parte del viaggio. Così, all’inizio di questo nuovo promo, doveroso è l’omaggio alla storia di Iron Man, di Captain America e di Thor. Un omaggio dal sapore agrodolce: che sia un indizio? Tanto si è dichiarato sulla fine dei contratti di Robert Downey Jr., Chris Evans e Chris Hemsworth, e l’ipotesi più accreditata è che uno o più componenti della squadra “Original Six” possa sacrificarsi per ristabilire l’ordine delle cose. A giudicare dalle immagini di questo trailer, la teoria potrebbe trovare un fondamento. 

HAI UN AMICO IN ME

Non ha ancora avuto un film tutto suo, ma da 10 anni Vedova Nera è il collante degli Avengers. Braccio destro di Fury, migliore amica di Captain America e Occhio di Falco, amica/nemica di Iron Man e una storia d’amore con Bruce Banner rimasta a metà. Impulsiva e combattiva, ma a volte risoluta e razionale, il personaggio di Scarlett Johansson sarà fondamentale anche in Avengers: Endgame, e questo trailer ce lo dimostra. Compare con tre look diversi, chiaro marcatore temporale. Ma cosa ancor più importante, ritrova l’amicizia di Clint Barton. Quale sarà il suo destino? L’annuncio di uno standalone dedicato a Black Widow può essere un mastodontico tentativo di depistaggio? Lo saprelo solo dopo il 24 aprile

TUTE QUANTICHE

Altra teoria data quasi per certa in rete è quella dei viaggi nel tempo. La nuova uniforme sembra effettivamente collegata alla tecnologia quantica di Ant-Man. Bianca e rossa, brillante e rilucente, permetterà agli Avengers di andare nello spazio (magari per raggiungere Thanos) oppure di viaggiare nel tempo visitando l’unico scenario predetto da Doctor Strange come panacea di tutti i mali? Le tute, inoltre, sembrano avere gli stessi colori dell’inizio del trailer: l’omaggio a Steve Rogers, Tony Stark e Thor è in bianco e nero, con qualche dettaglio rosso. Cosa ci vorranno dire i Fratelli Russo?

UNA NUOVA SHIP

Il trailer conferma l’arrivo di Captain Marvel tra i gli Avengers, avvento già mostrato nella prima scena post-credit del film dedicato a Carol Danvers. Non solo. La scena conclusiva del promo – as usual – fa tirare un sospiro di sollievo; se nel primo trailer era toccato ad Ant-Man alleggerire la tensione, qui, invece, è il turno di Thor. Ci viene mostrato quello che è probabilmente il primo incontro ravvicinato tra il Dio del Tuono e la supereroina di Brie Larson. I due si guardano intensamente, Thor chiama a sé la nuova arma forgiata in Infinity War, la Stormbreaker, la quale sfiora i capelli della bionda che rimane indifferente alla scena. Captain Marvel accenna un sorriso di complicità e Thor esclama: “Mi piace questa qui!”. Tutto il web si è scatenato in commenti ironici e c’è chi giura che tra i due possa nascere qualcosa. E Valchiria?

A presto per ulteriori approfondimenti in merito ad Avengers: Endgame, che vi ricordiamo sarà in sala dal 24 aprile!