Potere alle Donne. La rivoluzione è in atto.

La bellezza naturale sta tornando prepotentemente di moda e il mondo dello spettacolo sta abbracciando questo cambiamento o almeno ci sta provando. Ne è una prova tangibile il Calendario Pirelli 2017, firmato dal fotografo tedesco Peter Lindbergh, che quest’anno ritrae attrici vestite, struccate e prive di ritocchi digitali.

E’ un messaggio forte quello che arriva da personaggi di spicco come Maryl Streep Kate Winslet le quali reclamano con fermezza la proprietà del proprio corpo (rughe comprese) e la libertà di viverlo secondo le proprie regole, senza piegarsi a quelle ben più rigide e impietose della società e dello star system.

Devi essere magra. Devi essere giovane e sempre perfetta. Devi adattarti  ai ruoli che ti vengono affidati dagli altri (sempre gli stessi) ricevendo un compenso inferiore a quello dei tuoi colleghi maschi. Queste le ferree regole e imposizioni a cui le donne devono sottostare. Ma le donne non ci stanno più e sempre più spesso le grandi dive di Hollywood, hanno preso parola è detto la loro a riguardo. E’ degli ultimi mesi la lettera aperta di Jennifer Aniston rivolta ai giornali scandalistici in cui rivendica la sua libertà di non essere sbattuta sulle prime pgine dei tabloid solo in base al suo essere o no incinta o pensiamo al discorso di Patricia Arquette alla premiazione degli Oscar 2015 in cui invocava pari diritti tra uomini e donne a livello di ruoli e compenso.

In questo clima di ripresa di coscienza femminile sembra davvero che le cose che inizino a cambiare. Le Barbie hanno diverse fisionomie e colori. Una donna è quasi diventata presidente degli Stati Uniti. Personaggi noti come Alicia Keys, a cui milioni di donne si ispirano, decidono di non indossare più make up (neanche sui red carpet) per mostrare tutta propria forza e bellezza naturale. Il vento sta cambiando e anche il Calendario Pirelli quest’anno segue questa inversione di tendenza.

L’uscita del calendario,soprannominato The Cal, è da sempre un evento. Esiste dal 1963 a tiratura limitata e viene regalato ad alcuni personaggi famosi e a clienti dell’azienda di pneumatici. Simbolo di un glamour sontuoso e sexy ci ha ha abituato a protagoniste bellissime, spesso nude o quasi, congelate in ritratti perfetti ed iconici. Quest’anno però Calendario Pirelli 2017 cambia registro e sposa una nuova corrente. Peter Lindbergh ha infatti dichiarato:

“Ho voluto liberare le donne dall’idea dell’eterna giovinezza e perfezione perchè l’ideale della bellezza perfetta promossa dalla società è un obiettivo irraggiungibile”.

Erano mesi che la curiosità aleggiava sul calendario di quest’anno dopo le dichiarazioni del fotografo in cui affermava che il suo, come quello del 2016 di Annie Leibovitz (che ricordiamo, scelse per il suo calendario donne di successo nello sport, negli affari e nell’arte, come la tennista Serena Williams o la cantante Patty Smith) sarebbe stato diverso da tutti gli altri. Linbergh anziché le solite modelle nude del momento – giovanissime, dal corpo perfetto e solitamente pesantemente photoshoppato – ha scelto di ritrarre un gruppo di attrici vestite, senza trucco e prive di Photoshop con un’età compresa tra i 27 e i 71 anni. Il fotografo tedesco segue così la tendenza iniziata dalla collega di ritrarre una donna diversa. Una donna più reale e più vera che non teme di mostrare i segni del tempo sul proprio viso e che non vuole nascondere le proprie e uniche imperfezioni. Lindbergh ha dichiarato inolte:

“Il mio Pirelli è un calendario non nudo, che spoglia l’anima delle attrici: quindi è più nudo del nudo. The Cal 2017 sarà un calendario sulla sensibilità, sull’emozione, non certo sui corpi perfetti”.

Vediamo le foto delle  protagoniste del calendario che accompagnerà il 2017.

 

Testo: Valentina Fiorino