CHE LA FORZA SIA CON TE, PRINCIPESSA!
In principio era la principessa Leila, gemella di Luke Skywalker, capo della ribellione contro l’Impero dell’Imperatore Palpatine.
Icona femminista di ormai due generazioni, la principessa Leila, contrariamente alla stereotipata immagine della principessa in pericolo, si presenta come un nuovo tipo di principessa che non ha bisogno di essere salvata ma che anzi salva le persone che ama e guida con forza la ribellione.
La principessa di Star Wars creata da George Lucas è assai più sfaccettata delle donne del genere fantascientifico che l’hanno preceduta e questa splendida caratterizzazione non sarebbe stata possibile se la sua interprete non fosse stata Carrie Fisher che grazie alla sua intelligenza e anticonformismo ha creato una irripetibile e splendida principessa guerriera.
Leia ci ha insegnato che una principessa non deve essere per forza compiacente e remissiva. Ci ha insegnato che può trovarsi in difficoltà ma che con forza e determinazione può trovare la forza di liberarsi da sola. Ci ha insegnato che una principessa può baciare esattamente chi le pare e concedersi il lusso di essere contraddittoria. Ha mostrato al pubblico che una principessa può essere il miglior tiratore e abbattere decide di cloni ed essere al tempo stesso una donna vulnerabile che dichiara il suo amore.
Leila e Carrie: una sola persona
In questi ultimi anni il cinema è stato popolato da orde di eroine coraggiose pronte a salvare il mondo  ma tutto ciò  è cominciato nel lontano 1977 quando Carrie Fisher interpreta per la prima volta la principessa Leila. Per la prima volta viene mostrato al mondo quello che oggi è noto come girl power e che allora era considerato una vera rarità.
Impossibile pensare a Leila senza pensare alla sua interprete Carrie Fisher, che ci ha lasciati lo scorso 28 dicembre all’età di 60 anni a causa di un attacco di cuore. Leia non sarebbe stata la principessa che conosciamo se  non fosse stata Carrie Fisher a donare al personaggio alcune sfaccettature e caratteristiche che hanno reso il personaggio un’icona intramontabile.
Dopo la sua scomparsa diversi colleghi della saga hanno lasciato un ultimo saluto all’attrice.
George Lucas ha dichiarato:
 Carrie e io siamo stati amici per la maggior parte della nostra vita da adulti. Era estremamente intelligente. In Star Wars era la nostra grande e potente Principessa – risoluta, saggia e piena di speranza – in un ruolo che era molto più difficile di quanto le persone possano credere.
“È stata una principessa, una senatrice, alla fine un generale, ma soprattutto una persona straordinaria. Avevo bisogno di qualcuno di molto giovane quando cercavo un’attrice per il ruolo di Leia e quando ho incontrato Carrie ho subito capito che era perfetta per la parte. Non c’era molto da fare, non c’erano tante altre persone così. Era una su un milione. Era un ruolo difficilissimo e le è stata bravissima nel portare a termine la sfida. Contribuiva al lavoro sul set con le sue battute, era geniale. Sarà per sempre la principessa che non si arrende mai, che ci ha sempre dato una mano”.
Mark Hamill interprete di Luke Skywalker ha ricordato l’attrice in questo modo:
Non è mai facile perdere un membro della famiglia così fondamentale e insostituibile, ma questo è decisamente straziante. Carrie era unica nel suo genere e apparteneva a tutti noi, che le piacesse o no. Era la NOSTRA Principessa, dannazione, e l’attrice che la interpretava era una cosa sola con la splendida donna al comando che ci ha tolto il fiato, fieramente indipendente e ferocemente divertente. Determinata e dura, ma con una vulnerabilità che ti faceva fare il tifo per lei e desiderare che avesse successo e fosse felice.
Billy Dee Williams (Lando Calrissian) ha lasciato l’ultimo messaggio citando la mitica frese del film
La forza non sarà più la stessa.
Durante l’annuale Star Wars convention di quest’anno è stato proiettato un video tributo che rende omaggio all’attrice scomparsa. Un tributo ironico e forte che mostra scene cult dei film, sorrisi e battute rubate nei backstage e interviste rilasciate dagli amici che l’hanno accompagnata durante la sua vita, spesso spericolata e mai ordinaria. Le note di ‘Rebel Rebel’ di David Bowie fanno da perfetta colonna sonora per la principessa più combattiva dell’universo.
Carrie Fisher ha interpretato diversi personaggi nella sua carriera ma inevitabilmente per la maggior parte di noi, resterà sempre  la grande e potente principessa Leila che combatteva contro l’Impero sola a capo della sua esistenza, quella che sparava meglio di tutti con un fisico mozzafiato sottolineato da uno strepitoso bikini dorato, Carrie Fisher ci ha lasciato ma la sua bravura, il suo talento e il suo sorriso saranno sempre con noi.

A cura di: Valentina Fiorino
Video Credits: Youtube

Photo Credits:  Pinterest