La notizia che Chris Evans avrebbe potuto abbandonare realmente il ruolo di Captain America, cosa che si poteva presagire dal finale di Captain America: Civil War, ha riempito pagine di giornali e di testate web nei giorni appena trascorsi.
Avevamo deciso VOLONTARIAMENTE di non pubblicare nulla a riguardo, un po’ per speranza e un po’ per diffidenza.
Negli ultimi mesi questa voce è stata più volte riproposta e poi smentita, ma né i Marvel Studios né l’attore si erano pronunciati ufficialmente.

E’ noto ai più che il contratto tra l’aitante Chris Evans e Casa Marvel scadrà al termine di Avengers: Infinity War, culmine della Fase 3 dell’Universo Cinematografico Marvel.
Cosa ne sarà, quindi, del super soldato Steve Rogers?

Intervistato durante il tour promozionale del suo nuovo film “Gifted“, l’attore Chris Evans si è lasciato andare ad alcune dichiarazioni. Ha confermato di essere disponibile ad un eventuale rinnovo del contratto con i Marvel Studios per continuare a vestire i panni di Steve Rogers/Captain America.

«Non credo sia finita per me. Il mio contratto è terminato, ma non me ne starò seduto sul divano a dire “mai più”. Hugh Jackman ha fatto innumerevoli film con Wolverine, e continuano a migliorare.
È un personaggio che amo, e la Marvel sa davvero ciò che sta facendo. Hanno un sistema perfettamente funzionante, tutto ciò che toccano diventa oro. Fanno grandi film.
Dopo Avengers 4 il mio contratto scade, ma – e ora mi rivolgo alla Marvel – se vogliamo continuare, io sono disponibile. Sembra quasi di essere all’ultimo anno di scuola, e riguardando il passato ti dici “Non so se sono pronto a lasciare”».

Ci sembra, insomma, che Chris Evans abbia tutte le intenzioni di tornare nei panni del Capitano dei Vendicatori. Ma quali piani ha la major in Avengers: Infinity War? Passerà lo scudo al Soldato d’Inverno? Combatterà contro Thanos?
Non ci resta che attendere e sperare in una conferma ufficiale.

A cura di Roberta Panetta
Fonte: Collider