Dal 17 luglio al 1 settembre il Cortile d’Onore di Palazzo Reale diventerà per il settimo anno consecutivo una sala cinematografica d’eccezione.

Nonostante il caldo asfissiante delle sale (o il gelo glaciale dell’aria condizionata impazzita) c’è un modo per non rinunciare alla passione cinema in questa stagione: da qualche anno a questa parte molte città organizzano proiezioni all’aperto nelle sere d’estate, dando ai cinefili un valido motivo per uscire di casa la sera.

Dal 2012 Distretto Cinema ha deciso non solo di portare il cinema all’aperto nel cuore di Torino, ma anche di organizzarlo in una location storica come il Cortile d’Onore di Palazzo Reale, e soprattutto di riproporre alcuni dei più grandi classici del grande schermo.

Con queste premesse si aprirà il prossimo 17 luglio la settima edizione di Cinema a Palazzo Reale – Festival di Cinema d’Autore, che proporrà un programma diviso in 41 serate, fino al 1° settembre.

I film scelti, come ogni anno, sono stati divisi in categorie in grado di unire grandi classici del passato con film vincitori alle ultime edizioni degli Oscar®.

“Quelle prime volte” è la categoria dei film che hanno rappresentato esordi d’autore, quando i grandi ancora non erano grandi. Alcuni esempi? Quarto Potere di Orson Welles, considerato dall’American Film Institute il miglior film americano di sempre, e L’uccello dalle piume di cristallo di Dario Argento.

“Proibitissimo” è un progetto voluto e coordinato da Irene Dionisio sulla censura italiana nel cinema, in collaborazione con l’Associazione Museo Nazionale del Cinema e il sostegno di BIM e Hangar Creatività. Tra le opere proposte c’è I vitelloni di Federico Fellini, con Alberto Sordi.

“Tentazioni noir” è per gli amanti del mistero avvolto da trench, borsalini, volti arcigni e donne dal fascino mortifero. Per il genere sono in programma La signora di Shanghai di Orson Welles e altri tre titoli d’autore.

“Amore e altre amenità” racchiude alcune tra le pellicole più passionali del panorama cinematografico, lì dove il cuore fa da padrone. Tra queste alcune non hanno bisogno di presentazioni: Vacanze romane con l’iconica Audrey Hepburn, Harry ti presento Sally con Meg Ryan e Billy Crystal e Come eravamo di Sydney Pollack.

“Il coraggio di essere donna” proporrà film con protagoniste eroiche ed emozionali, rappresentate da attrici che rimarranno nella storia, tra cui La ciociara con Sophia Loren e Tre manifesti a Ebbing, Missouri, con il premio Oscar® Frances McDormand.

Tra gli altri titoli presenti alla rassegna alcuni sono stati scelti dal pubblico la scorsa edizione, come Grand Budapest Hotel, che verrà proiettato la sera di Ferragosto, e La donna della domenica con Marcello Mastroianni, classe ’75.

Le altre pellicole daranno vita a veri e propri eventi a sé, organizzati grazie alla collaborazione di diversi protagonisti della cultura piemontese: Museo del Cinema di Torino (che ha curato il restauro de Il fuoco di Pastrone, film che aprirà la kermesse cinematografica), Flashback, Lonely Planet, Lovers Film Festival, Torino Jazz Festival, Artissima e Fondazione Torino Musei.

Infine, Pupi Avati ha scelto questa suggestiva cornice per festeggiare i suoi 80 anni di carriera, introducendo la proiezione del film da lui scelto, La casa dalle finestre che ridono.

Il programma completo dei film e i prezzi sono consultabili sul sito web di Distretto Cinema