Il 2018 è stato l’anno dei cinecomic. Che ne dicano i detrattori, i cine-inquisitori dell’ultim’ora con quel bisogno antropologico di avere, per forza, qualcuno o qualcosa da odiare. I 10 anni dei Marvel Studios, film che potrebbero arrivare agli Oscar (Black Panther), un lungometraggio d’animazione rivoluzionario (Spider-Man: Un Nuovo Universo) e molto altro.

Nell’anno in cui è venuto a mancare il padre dei supererori Stan Lee, abbiamo deciso di rendere omaggio alle varie pellicole, alcune da record, uscite nel 2018, passando in rassegna i 10 migliori momenti visti sul grande schermo. Chi sarà riuscito a salire sul podio?

10) VENOM: SHE-VENOM BACIA EDDIE BROCK

Venom, il cinecomic targato Sony Pictures, è approdato nelle nostre sale lo scorso 4 ottobre. L’origin movie dell’antieroe di Spider-Man ha visto protagonista un inedito Tom Hardy alle prese con quello che dovrebbe essere il primo di una serie di film dedicati ai villain più famosi dei fumetti. Sceneggiatura approssimativa ma divertente, Venom ha un’importante scena: il cameo di She-Venom, l’unione tra il simbionte e Anne Weying (Michelle Williams). Un indizio che ci fa pensare al sequel?

9) ANT-MAN AND THE WASP: IL REGNO QUANTICO

Il secondo capitolo dedicato al minuscolo supereroe Marvel regala emozioni e risate. Uscito nelle nostre sale il 14 agosto, Ant-Man and The Wasp potrebbe aver gettato le basi per una grande rivoluzione del Marvel Cinematic Universe, quella legata al Regno Quantico. Dimensione alternativa situata dentro l’Universo, dalla quale vi è, almeno apparentemente, impossibile uscire, sarà la chiave per sconfitta di Thanos? Quel che sappiamo è che Janet van Dyne, madre di Wasp, è riuscita ad uscirne viva dopo 30 anni di “prigionia” (come mostra l’immagine). E anche Ant-Man…

8) BLACK PANTHER: IL COMBATTIMENTO TRA T’CHALLA E KILLMONGER

Black Panther – che grazie al suo successo planetario e ai suoi fantastici effetti speciali ha guadagnato anche una nomination ai Golden Globe nella categoria Miglior Film Drammatico – segue il suo protagonista, T’Challa che, dopo gli eventi di Captain America: Civil War, torna a casa nella isolata nazione africana tecnologicamente avanzata di Wakanda per prendere il suo posto come Re. Un film pregno di significato, con una missione sociale ed etnica, Black Panther ci regala un combattimento emozionante per la conquista del trono di Wakanda. Chi ha avuto la meglio tra Erik Killmonger e T’Challa?

7) SPIDER-MAN: UN NUOVO UNIVERSO – TUTTI POSSONO ESSERE SPIDER-MAN

Spider-Man: Un Nuovo Universo è tutto quello che si può desiderare da un film sull’Uomo Ragno: divertente, dinamico, referenziale, emozionante, emotivo e poetico. Forte della sua magnifica e innovativa animazione, è considerato da molti la migliore trasposizione di Spider-Man mai vista sul grande schermo. C’è qualcosa di coraggioso e, per non fare spoiler, non lo riveleremo. Ma vi basti pensare che il protagonista non è il solito Peter Parker, ma un ragazzo come tanti, Miles Morales.

Miles Morales – “Come saprò di essere pronto per essere Spider-Man?”
Peter Parker – “Non lo saprai. Essere Spider-Man è un atto di fede“

6) DEADPOOL 2: POST-CREDIT DA RISATE A CREPAPELLE

Deadpool 2 merita sicuramente un posto nella nostra classifica; un sequel con una storia ben costruita che ha anche corretto il tiro rispetto al primo capitolo. A farla da padrone sono principalmente le risate e l’azione, ma non mancano momenti emotivamente coinvolgenti, che citeremo più avanti. Deadpool è conosciuto per la sua comicità pungente, senza freni inibitori e per la sua irriverenza. Fanno eco a queste caratteristiche le scene post-credit del film, un concentrato di humour nero e grottesco. Assolutamente da non perdere!

5) ANT-MAN AND THE WASP: LA SCENA POST-CREDIT

Rimaniamo sempre nel territorio dei post-credit e torniamo a parlare di Ant-Man and The Wasp. La scena è contemporanea alla guerra in Wakanda, dove gli Avengers sono caduti sotto la forza di Thanos nel finale di Avengers: Infinity War: Scott è entrato sfortunatamente nel Regno Quantico proprio a pochi secondi dallo schiocco di dita. Rimane così intrappolato perchè Hank Pym (Michael Douglas), Janet (Michelle Pfeiffer) e Wasp diventano polvere, scomparendo come la metà dei Vendicatori. Sotto shock!

4) AVENGERS: INFINITY WAR – LA TRASFORMAZIONE DI IRON MAN

Durante Avengers: Infinity War abbiamo visto per la prima volta la nuova incredibile armatura di Iron Man, la Mark 50. A New York, nel bel mezzo del combattimento contro i tirapiedi di Thanos, nel tentativo di salvare Doctor Strange, possessore della Gemma del Tempo, Tony Stark si trasforma in Iron Man sfoggiando un’armatura mozzafiato e un corpo scultoreo che non ha solo fatto sussultare i fan Marvel accorsi in sala, ha anche causato svenimenti nelle fanciulle (o fanciulli) sensibili al fascino di Robert Downey Jr. Ritornando all’armatura, grazie alla nanotecnologia, essa può dar vita ad un vasto numero di armi e strumenti e le nanoparticelle possono “muoversi” da un punto ad un altro per rinforzare le zone più deboli o garantire una potenza maggiore nei colpi.

3) DEADPOOL 2: ANCHE I DURI AMANO

In Deadpool 2 muore la fidanzata di Wade Wilson (Ryan Reynolds), Vanessa Carlysle (Morena Baccarin). Ma grazie al dispositivo del viaggio nel tempo di Cable (Josh Brolin), il Mercenario Chiacchierone potrebbe aver cambiato il suo destino. Dunque Vanessa potrebbe anche tornare in X-Force o Deadpool 3?

2) AVENGERS: INFINITY WAR – LA MORTE DI LOKI

Lo abbiamo odiato, ma in fondo sempre adorato. Il miglior villain del Marvel Cinematic Universe fino all’avvento di Thanos. In Avengers: Infinity War, a pochi minuti dall’inizio, assistiamo alla morte, per mano del Titano Pazzo, di Loki, il fratello di Thor. Una scena straziante, dolorosa per tutti i fan del personaggio. Il Dio dell’Inganno è davvero stato ucciso e non c’è spazio per una resurrezione, cosa a cui spesso ci ha abituati. La morte di Loki è reale ed è stata anche confermata dai registi, i Fratelli Russo. 

1) LO SCHIOCCO DI DITA DI THANOS

Non siamo abituati a vedere il male vincere. Eppure, con grande stupore, incredulità e dolore, Thanos è riuscito a conquistare tutte le Gemme dell’Infinito e con un semplice schiocco di dita (lo snap) ha decimato gli esseri viventi. In un istante abbiato dovuto assistere alla morte degli Avengers, trasformatisi in polvere e disintegratisi. Marvel non si è mai sbottonata nell’esplorare le conseguenze dello schiocco, anche per non spoilerare dettagli su Avengers: Endgame, sequel che arriverà in sala il 24 aprile 2019. La decimazione provocata da Thanos è quanto di più incredibile si sia visto in questo 2018 e non solo, in tutta la storia dei cinecomic.