Tanta magia, in quel di Milano, per festeggiare il terzo anno consecutivo di collaborazione tra Sport Senza Frontiere Onlus e The Walt Disney Company Italia

Per festeggiare il terzo anno consecutivo di collaborazione tra Sport Senza Frontiere Onlus e The Walt Disney Company e celebrare la magia dello sport, presso la sede Disney di Milano sono arrivati Topolino e Pippo, in una versione sportiva mai vista prima in Italia.
Inoltre, l’ospite d’onore è stata Margherita Granbassi, due volte campione olimpico di scherma e mamma super impegnata, oltre che grande fan della collaborazione tra Disney Italia – Sport Senza Frontiere.

Grazie alla magia dello sport e al sodalizio che vede The Walt Disney Company Italia in prima linea a sostenere Sport Senza Frontiere Onlus, 50 bambini e adolescenti delle periferie milanesi hanno tutti una bella storia da raccontare. D’altra parte, grazie all’Università Cattolica del Sacro Cuore, l’Alta Scuola di Psicologia Agostino Gemelli di Milano, da Tor Vergata, Dipartimento di Medicina e Prevenzione, Facoltà di Medicina e Chirurgia e Roma 3, Dipartimento Scienze della Fromazione, i dati parlano chiaro e misurano l’impatto sociale di un anno di sport  con i conseguenti miglioramenti avvenuti.

La collaborazione tra Disney Italia e Sport Senza Frontiere si sta per affacciare al quarto anno e continua a produrre benefici per la comunità secondo un modello multi-dimensionale: sono 50 i bambini e adolescenti che provengono dalle periferie milanesi e che sono entrati nel network sportivo di Sport Senza Frontiere.
I vantaggi sono visibili e si riflettono sull’intero tessuto sociale circostante, coinvolgendo  insegnanti, allenatori, genitori e amici, oltre che compagni di classe, il quartiere e le associazioni sportive alle quali di esperti della Onlus hanno assegnato i ragazzi secondo le loro inclinazioni sportive.

È da ciò che nascono delle storie bellissime e di cambiamento, passando da situazioni difficili di esclusione e fragilità sociale, spesso miste a sfiducia e paura, si è passati a situazioni confortevoli di inclusione, soddisfazione, amicizia e speranza nel futuro. Una trasformazione, questa, che ha coinvolto anche i dipendenti di Disney Italia, pronti a trasformarsi in runner e fundraiser nel loro tempo libero e devoti a sostenere a loro volta, e in misura addizionale, Sport Senza Frontiere.

Come ha dichiarato Daniel Frigo, Country Manager di The Walt Disney Company Italia, la compagnia supporta programmi di responsabilità Sociale che portano comfort, ispirazione e opportunità a bambini, adolescenti e famiglie in tutto il mondo. Il rapporto che si è sviluppato è win-win: vale a dire che Disney Italia ha contribuito a dare la carica e ad imprimese un’accelerazione a Sport Senza Frontiere, una delle charity più in vista sul territorio milanese e, proprio loro, hanno lanciato in pista Disney Italia, grazie ad un programma di Responsabilità Sociale e Welfare aziendale denominato Disney Italia Runs For Good.

Oltre ad annunciare il quarto anno di collaborazione con Sport Senza Frontiere, Alessandro Tappa, Presidente dell’associazione, ha dichiarato che è grazie a Disney se si continua a crescere con determinazione.
Inoltre “Voglio ringraziare la ‘rete’ delle organizzazioni sportive, sanitarie e socio-assistenziali che sono la spina dorsale della nostra organizzazione, il nostro magnifico staff, i Disney VoluntEARs, infaticabili portatori di Bene con le loro simpatiche orecchie. Voglio ringraziare gli atenei: l’Università Cattolica del Sacro Cuore, Tor Vergata e Roma 3, che ci hanno supportato offrendoci un servizio di altissimo livello per la misurazione del miglioramento della qualità della vita dei bambini. Infine, ancora una volta, un grazie a Disney Italia!”