Winnie The Pooh torna al cinema per ricordarci che c’è sempre un bambino dentro di noi

Diretto da Marc Foster e interpretato dall’eclettico Ewan McGregor, il nuovo film Disney in chiave live action Ritorno al Bosco dei 100 Acri racconta le vicende di Christopher Robin: il bambino che aveva vissuto tante avventure con i suoi vivaci e adorabili animali di pezza, ora è cresciuto e ha smarrito la via. I suoi amici d’infanzia dovranno avventurarsi nel nostro mondo per aiutarlo a ricordare il bambino affettuoso e spensierato che vive ancora dentro di lui.

Il film arriverà nelle sale italiane il 30 agosto 2018.

Il Christopher Robin interpretato da Ewan McGregor è ormai adulto, Diventato adulto, intrappolato nel grigiore di un lavoro stressante e sottopagato e dal futuro incerto. Ha una moglie (Hayley Atwell) e una figlia ma il lavoro gli lascia poco tempo da dedicare alla famiglia.

Christopher ha quasi dimenticato l’infanzia idilliaca trascorsa in compagnia di un orsetto di pezza un po’ sciocco e goloso di miele e dei suoi amici. Ma quando si ricongiunge con Winnie the Pooh, lacero e sporco dopo anni di abbracci e giochi, la loro amicizia si riaccende, permettendo a Christopher di ricordare gli infiniti giorni di meraviglia e immaginazione che hanno caratterizzato i primi anni della sua vita, quando non fare niente era considerata la cosa migliore al mondo. A causa di uno spiacevole contrattempo con la valigetta di Christopher Robin, Pooh e i suoi amici, inclusi Pimpi, Ih-Oh e Tigro, escono dalla foresta e si avventurano a Londra per restituirne l’importante contenuto… perché i migliori amici sono sempre pronti ad aiutarti nel momento del bisogno.

La sceneggiatura è firmata da Alex Ross Perry e da Allison Schroeder (autore del bellissimo Il Diritto di Contare), su un soggetto dello stesso Perry basato sui personaggi creati da A.A. Milne. Ritorno al Bosco dei 100 Acri è prodotto da Brigham Taylor e Kristin Burr, mentre Renée Wolfe e Jeremy Johns sono i produttori esecutivi.