Woody Harrelson, il fantastico protagonista di Tre Manifesti a Ebbing, Missouri, compie oggi 57 anni

Nato in Texas e figlio di un killer professionista, Harrelson cresce con la madre e approda alla carriera di attore quando, dopo il college, si trasferisce a New York ed entra a far parte della serie tv Cin Cin. Ma il vero e proprio trampolino di lancio per la sua carriera arriva nel 1993 con Proposta Indecente, quando interpreta la parte di David Murphy, sposo novello di Diana (Demi Moore). I due coniugi dovranno valutare la sporca offerta del miliardario Robert Redford.

Una delle personalità più controverse di Hollywood – che conta ben tre arresti e numerosissimi problemi legali – e una vita privata che si discosta completamente dai suoi personaggi: la sua figura più interpretata è, paradossalmente, il poliziotto.

Dalla Sottile Linea Rossa, film del 1998 dove interpreta il sergente Heck, passando poi per il detective Martin Hart nella serie tv True Detective, che lo vede recitare al fianco del bravissimo Matthew McConaughey. Anche The War – Il pianeta delle scimmie lo ha visto recitare come villain nei panni del colonnello J. Wesley, fino ad arrivare ad una delle sue interpretazioni più riuscite, lo sceriffo Willoughby nel recente capolavoro di Martin McDonagh che ha trionfato agli Oscar 2018. Nessuno infatti può dimenticare la sua magistrale interpretazione in Tre Manifesti ad Ebbing, Missouri, performance che gli è valsa la terza nomination agli Oscar. Le prime due nomination come miglior attore protagonista prima, e come non protagonista poi, sono arrivate rispettivamente nel 1997 per Larry Flint – Oltre lo scandalo, il biopic sull’editore di riviste pornografiche più importanti d’America. Nel 2010 invece è nominato per Oltre le regole – The messenger, dove interpreta (indovinate un po’?) Il capitano Tony Stone, un veterano tornato dall’Iraq che si occupa di informare i parenti dei soldati caduti in guerra.

woody harrelson

L’attore texano, però, è conosciuto anche per i suoi lavori da coprotagonista: molti lo ricorderanno come il migliore amico di Justin Timberlake ne film Amici di Letto che, a suo tempo, ottenne un clamoroso successo.

Di tutt’altro stampo invece il personaggio che gli ha definitivamente regalato la fama mondiale. Stiamo proprio parlando dell’irriverente, controverso e alcolizzato Haymitch, il mentore di Jennifer Lawrence e Josh Hutcherson nella quadrilogia fantasy Hunger Games. “L’insopportabile” Haymitch ha però saputo progressivamente conquistare l’amore del pubblico, coinvolto nelle disavventure di Katniss e Peeta. Un ottimo lavoro quello di Woody, che è riuscito a dare tridimensionalità e spessore ad un personaggio secondario.

Woody Harrelson, classe 1961, è l’esempio più lampante di come il talento talvolta superi gli standard di bellezza richiesti da Hollywood. Nel 2012 viene nominato dalla PETA “il vegetariano più sexy” del mondo del cinema affianco a Jessica Chastain (e abbiamo detto tutto!).

Nonostante gli insuccessi e gli scandali della vita privata di Woody (lui stesso ha ammesso di aver partecipato ad un’orgia e di fare uso sistematico di marijuana), non si può dire lo stesso della sua carriera, la cui filmografia, dal 1990 ad oggi, lo consacra come uno degli attori più richiesti e talentuosi di Hollywood.

woody harrelson

Tra i suoi prossimi e attesissimi progetti rientra senza dubbio il film Venomcon Tom Hardy e Michelle Williams, e ispirato all’omonimo villain della saga dell’Uomo Ragno, dove Harrelson presterà il volto a Carnage, acerrimo nemico del simbionte Venom. Tuttavia il film, prodotto dalla Sony, non rientrerà nella Marvel Cinematic Universe: inizialmente erano trapelate voci sul possibile cameo di Tom Holland, ma gli accordi sono sfumati, allontanando questa produzione dal mondo di Spiderman – Homecoming.