Gli Incontri del Cinema hanno celebrato, nella giornata di sabato 21 aprile, il Regno Unito con due grandi ospiti.

Protagonista assoluto della giornata è stato l’attore e regista Rupert Everett, che ha presentato una proiezione speciale del suo ultimo film  The Happy Prince – L’ultimo ritratto di Oscar Wilde, nelle sale con Vision Distribution dal 12 aprile. Il film, che per la prima volta vede Rupert Everett dietro la macchina da presa oltre che nei panni del protagonista, racconta gli ultimi giorni di vita di Oscar Wilde. Everett è stato anche protagonista di un incontro con il pubblico, accompagnato dal direttore della fotografia John Conroy.

Si è parlato anche di serie tv made in UK con Daisy Goodwin, creatrice della serie tv Victoria andata in onda su laF (canale 139 Sky) e tratta dal suo omonimo romanzo. Daisy Goodwin è scrittrice, produttrice e sceneggiatrice televisiva, e ha dialogato con il pubblico nel corso di un incontro dal titolo Storie regali: “Victoria” dal romanzo alla serie, moderato dalla scrittrice e giornalista Costanza Rizzacasa d’Orsogna con l’introduzione di Riccardo Chiattelli, direttore contenuti e comunicazione laF. 

A chiudere la giornata, sempre per l’omaggio al cinema UK, la proiezione di Beast di Michael Pearce, drammatico thriller psicologico ambientato nello sfondo naturale dell’isola di Jersey.

Non solo UK: Alessandro D’Alatri e Alessandro Gassman, regista e protagonista della seconda stagione de I bastardi di Pizzofalcone, hanno salutato il pubblico della manifestazione prima di una speciale proiezione della serie.

Sono inoltre state presentate in anteprima mondiale le prime immagini della seconda stagione de I Medici, la serie prodotta da Lux Vide, incentrata sull’ascesa politica di Lorenzo il Magnifico.  A presentare le immagini in anteprima è stato Luca Bernabei, CEO di Lux Vide.  

Gli Incontri Internazionali del Cinema di Sorrento sono promossi  e sostenuti dal Comune di Sorrento, organizzati da Cineventi con la direzione artistica di Remigio Truocchio, con il sostegno della Regione Campania e in collaborazione con la Film Commission Regione Campania.