Presentato all’ultimo Festival di Cannes, il nuovo film di Sofia Coppola, L’inganno, indaga l’universo femminile in tutte le sue sfaccettature. Un cast d’eccezione quello che la Coppola dirige portando sullo schermo una perfetta commistione di generi: noir, thriller psicologico, film storico, dramma da camera e perfino black comedy.

Ispirato a “La notte brava del soldato Jonathan“, pellicola del 1971 a sua volta tratta da un romanzo di Thomas Cullinan, “L’inganno” ha in comune col film d’origine solo la sinossi: mentre infatti l’opera degli anni 70′ si concentrava sul punto di vista del personaggio maschile, interpretato da Clint Eastwood, nella versione odierna la vicenda si focalizza sul punto di vista femminile.

Sorella d’arte, la “piccola” Elle Fanning è tra le protagoniste di questo remake. Il suo personaggio, Alicia, è il più trasgressivo, vestito di carnalità e istinto.

Il film uscirà nelle nostre sale il 21 settembre, distribuito da Universal Pictures. Oggi, in occasione della promozione della pellicola, vi proponiamo l’intervista a Elle Fanning, che ci racconta i retroscena di uno dei film più attesi della prossima stagione.

 

La Sinossi:

La storia si svolge durante la guerra civile, in un collegio femminile nello stato di Virginia. Le giovani donne vivono protette dal mondo esterno fino a quando un soldato ferito viene trovato nei paraggi e condotto al riparo. La casa è così inebriata da una forte tensione sessuale da cui nascono pericolose rivalità e vengono rotti tabù grazie a un’inaspettata serie di eventi.