Photo by Rob Latour/REX/Shutterstock

Il nono film di Tarantino, nelle sale ad agosto del 2019,
ha come protagonisti Leonardo DiCaprio e Brad Pitt.
Di cosa parlerà?

Nei mesi appena trascorsi, il nuovo progetto di Quentin Tarantino è stato al centro dell’attenzione degli addetti ai lavori, ancor prima di avere un titolo, ancor prima di avere una produzione.

Ad ottenere, non con pochi sforzi, i diritti della pellicola è stata la Sony Pictures, che ha concesso al cineasta il privilegio del final cut – la possibilità, data a pochissimi registi, di scegliere la versione finale del film da distribuire nei cinema – e una consistente percentuale sugli incassi del film.

Il titolo Once Upon a Time in Hollywood è un chiaro omaggio a film come Once Upon a Time in America e Once Upon a Time in the West, opere di Sergio Leone, uno dei registi preferiti di Tarantino. La sceneggiatura della pellicola è costata a Quentin ben cinque anni di lavoro.

Non erano chiare le intenzioni del regista: si conosceva l’intenzione di ambientare il film nel 1969, in una Hollywood minacciata dagli omicidi della Manson family. Non a caso il 9 agosto 2019 – data scelta per l’uscita americana di Once Upon a Time in Hollywood – coincide con il cinquantesimo anniversario della morte di Sharon Tate, barbaramente uccisa proprio da Manson e seguaci.

A scuotere gli animi dei cinefili di tutto il mondo, però, è stata la conferma dei protagonisti maschili: Leonardo DiCaprio e Brad Pitt, per la prima volta insieme sul grande schermo.

L’opera sarà ambientata a fine anni Sessanta: all’apice dell’era della Hollywood hippi. DiCaprio interpreterà Rick Dalton, ex star di una serie TV western. Brad Pitt sarà invece Cliff Booth, controfigura di Dalton da tanti anni. Entrambi i protagonisti cercano di sopravvivere in una Hollywood che non riconoscono più. Ma Rick ha una vicina di casa famosissima… Sharon Tate.

La donna sarà interpretata dalla bellissima Margot Robbie, che torna a lavorare con Leonardo DiCaprio dopo il grande successo di The Wolf of Wall Street.  Confermati nel cast ufficiale anche Burt Reynolds, Kurt Russell, Michael Madsen, Tim Roth e Zoe Bell. 

Timothy Olyphant, attore molto apprezzato per la sua performance in Santa Clarita Diet, è in trattative per uno dei ruoli principali in Once Upon a Time in Hollywood. Sarà quello di Charles Manson?

In merito ai protagonisti maschili, Tarantino ha anticipato che saranno “il duo di star più dinamico ed eccitante dai tempi di Paul Newman e Robert Redford”. DiCaprio ha aggiunto che la sceneggiatura è “una delle più fantastiche che Quentin abbia mai scritto”.

Ricordandovi che Tarantino ha vinto due Oscar per le sceneggiature di Pulp Fiction e Django Unchained, ci auguriamo che possa essere la volta buona per vincerlo nella categoria della Miglior Regia.