MIGLIOR ATTRICE PROTAGONISTA: I CINQUE VOLTI FEMMINILI DEGLI OSCAR 2017

Ogni anno la corsa agli Oscar® è accompagnata da pronostici sui favoriti e commenti sugli esclusi. Per la categoria Miglior Attrice Protagonista, le candidature del 2017 hanno certamente sorpreso per l’esclusione clamorosa di Amy Adams, protagonista di Arrival.

Della cinquina fanno parte:
Meryl Streep per Florence;
Emma Stone per La La Land;
Natalie Portman per Jackie;
Isabelle Huppert per Elle;
Ruth Negga per Loving.

Meryl Streep, giunta alla sua ventesima candidatura, si dimostra ancora una volta degna del riconoscimento che nel tempo continua ad esserle attribuito. Questa volta è Florence, melomane per antonomasia: una donna facoltosa, dai modi manierati, che sceglie di intraprendere la strada verso il palcoscenico sfidando un talento non esattamente brillante. La sua nomination non ha sorpreso, ma le va riconosciuta senza dubbio una capacità sempre nuova di dedicarsi ai ruoli più disparati.

Meryl Streep in una scena di Florence. Photo Credits: Lucky Red

Natalie Portman interpreta invece Jackie, First Lady del presidente americano Kennedy, crudelmente assassinato. La vita di una donna che si divide tra pubblico e privato e il dramma di dover attendere al proprio ruolo di First Lady prima che a quello di moglie si incarnano in una Portman eccezionale, delicata e agguerrita allo stesso tempo, ma sicuramente tormentata nel profondo.

Natalie Portman è la First Lady Jackie. Photo Credits: Lucky Red

Emma Stone regala una delle interpretazioni più acclamate dell’anno in La La Land, grazie alla sua freschezza – l’attrice è infatti giovanissima – e alle sfumature colorate che ha apportato nella parte di Mia, vittima dello star system di Los Angeles, continuamente respinta dal mondo del cinema di cui vorrebbe far parte. Il ruolo le sembra disegnato addosso, creando un mix tra sentimento e autoironia che l’ha già premiata ai BAFTA, Golden Globes e SAG Awards.

Emma Stone balla e canta “Someone in the Crowd” in una scena di La La Land. Photo Credits: 01 Distribution

Protagonista del film drammatico Loving, Ruth Negga ha già ottenuto il Satellite Award come Miglior Attrice. Interpreta Mildred Loving, moglie nera di un marito bianco, in un contesto, quello della Virginia, che legalmente non prevede l’esistenza di coppie interraziali. Una storia realmente accaduta, che ha scosso profondamente l’attrice, toccando le corde più intime di sé stessa.

Ruth Negga recita in Loving. Photo Credits: Big Beach Films, Raindog Films

Infine, per il film Elle (presentato in anteprima al Torino Film Festival), Isabelle Huppert è l’ultima candidata per il ruolo di Miglior Attrice nella sua prima nomination all’Oscar®. Paul Verhoeven dirige un thriller in cui l’attrice francese alterna sapientemente ironia e sarcaso: Michéle, donna dai modi forti, messa alla prova da un evento terribile, dovrà mettere in discussione la sua intera esistenza. La Huppert ha già ricevuto il Golden Globe come la miglior attrice per un film drammatico.

Isabelle Huppert in Elle. Photo Credits: Lucky Red

Il 26 febbraio scopriremo la vincitrice. Chi è la vostra preferita?

A cura di Giovanna Nappi