È da tempo che se ne vociferava, ma ora se ne sono accorti anche coloro che non seguono il genere:
è impazzata ufficialmente la Outlander-mania!

Nell’ultimo anno sono aumentati a dismisura i viaggi verso la splendida Scozia, per non contare anche i numerosi tour tematici, sia con partenza dall’Italia che direttamente in loco.

Su internet è possibile trovare numerose mappe con indicate le più importanti location, che si sono “vestite” appositamente per accogliere tutti i fan in pellegrinaggio da ogni dove, persino dall’America!  (Per esempio il Doune Castle/Castle Leoch nella serie e Winterfell nella première di Game of Thrones, offre un mini tour nel castello accompagnato dalla voce di Sam Heughan/Jamie Fraser).

Outlander è anche molto apprezzata dagli scozzesi stessi, che la definiscono come tra le più storicamente accurate riguardo alla ribellione giacobita del 1745.

Se lo aspettavano i fan della saga di Diana Gabaldon, così come erano pronti all’emotività dirompente di questa terza stagione (ispirata a “Voyager”, il terzo volume in lingua originale, diviso e tradotto ne “Il Cerchio di Pietre”  e “La Collina delle Fate” in italiano) che sta spezzando cuori e raccogliendo ascolti degni della prima stagione: la première del 10 settembre in onda su Starz ha registrato 1 milione e 490 mila spettatori, confermandosi come la serie dei record del canale.

Ma facciamo un riassunto: la seconda stagione è finita con uno di quegli addii capaci di far capitolare anche i cuori più duri: Claire ritorna nel ‘900 per dare al bambino che porta in grembo una vita più sicura, mentre Jamie va a combattere la battaglia di Culloden pronto a morire. Però, 20 anni dopo, Claire scopre che in realtà suo marito è sopravvissuto…

ATTENZIONE, SPOILER FINO ALLA 3X05!

Ed eccoci qui, alla terza stagione, dove nelle prime puntate abbiamo visto i difficili vent’anni che hanno vissuto i due amanti divisi: da una parte Claire, mamma intrappolata in un matrimonio infelice, che per dare senso alla sua vita decide di diventare chirurgo, mentre dall’altra Jamie, uno dei giacobiti più ricercati in Scozia, che viene prima arrestato e poi mandato come stalliere presso un’aristocratica famiglia inglese, la cui figlia maggiore, Geneva, lo ricatta per passare con lui una notte d’amore, dal quale verrà alla luce il figlio illegittimo William.

Dopo numerose ricerche e tanta speranza Roger, figlio del reverendo di Inverness nonché interesse amoroso della figlia della coppia, Brianna, riesce a scoprire che Jamie si trova a Edimburgo come tipografo, ed è esattamente lì che finisce la quinta puntata: un incontro che ha ripagato le aspettative dei fan dei libri e non, sdrammatizzando piacevolmente un momento di intensa emozione.

Purtroppo per vedere il seguito dovremo aspettare una settimana in più del solito, ma ci consoliamo sapendo che il cast la scorsa settimana è tornato in Scozia per la lettura del copione della quarta stagione!

Per chi volesse seguire la serie in lingua italiana dal 29 settembre è cominciata su Fox Life. Io, ve la consiglio, e non solo per i nudi di Sam Heughan… Slàinte! 😉 

Photo Credits: Pinterest – Giphy.com