Chi sarà la nuova protagonista di “Quello che non uccide“, sequel di Millennium? 
In lizza le attrici Scarlett Johansson e Natalie Portman

 

Tutto nasce dalla pubblicazione postuma della trilogia Millennium, scritta dalla giornalista Stieg Larsson. I romanzi, concepiti come una serie di 10 libri, hanno avuto un grande successo in tutto il mondo.

La trasposizione cinematografica del primo libro “Uomini che odiano le donne” è stata realizzata prima nel 2009 con un film svedese, e poi nel 2011 da David Fincher con protagonisti Daniel Craig e Rooney Mara. Nonostante il successo del film, i restanti capitoli della trilogia non hanno ottenuto una trasposizione sul grande schermo. Almeno fino alla notizia dell’arrivo nelle sale di “The Girl in the Spider’s Web” film basato sul quarto capitolo della saga letteraria scritto da David Lagercrantz.

Il poster di Millennium – Uomini che odiano le donne – Photo Credits: MyMovies

Il film uscirà nelle sale il 5 ottobre 2018, e la Sony ha scelto di non affidare più la regia a David Fincher, ma a Fede Alvarez (già noto per il remake de “La casa” e “Don’t Breath”). Il cast è ovviamente rinnovato completamente e qui sorge il problema più grande: chi interpreterà la protagonista Lisbeth Salander? Nel film del 2011 il personaggio era interpretato da una bravissima Rooney Mara.

Secondo quanto riportato a Variety, ci sarebbero due attrici che potrebbero interpretare la protagonista: Natalie Portman e Scarlett Johansson. Entrambe le attrici però potrebbero declinare l’eventuale offerta per via del difficile ruolo e dell’età non più giovanissima (Rooney Mara aveva 26 anni all’epoca).
Queste al momento sono le uniche notizie che giungono dalla Sony Pictures, che se vorrà rispettare la data di uscita nell’ottobre 2018, dovrà scegliere in fretta l’attrice per ricoprire il ruolo di Lisbeth Salander.
E voi, chi preferireste vedere nella parte di Lisbeth Salander?

A cura di Andrea Bonino
Photo Credits: Pinterest – MyMovies