Renegades, il film di Steven Quale, approda in tutti i cinema a partire da oggi 5 ottobre 2017.
Qui per voi la nostra recensione.

 

 

Renegades – Commando d’assalto è il film d’azione diretto da Steven Quale, con J. K. Simmons e Ewen Bremner, distribuito da M2 Pictures e in uscita oggi 5 ottobre nelle sale italiane.

Una squadra di Navy Seal, corpo speciale degli Stati Uniti, si trova in Bosnia nel 1995 per una missione di guerra. I cinque indisciplinati uomini entrano in possesso di un’informazione molto importante: sul fondo di un lago locale è sepolto un tesoro di inestimabile valore, rubato ai francesi dai nazisti durante la seconda guerra mondiale e lì rimasto nascosto per cinquant’anni.

Col desiderio di aiutare la popolazione di Sarajevo a risollevarsi dalla guerra, ma anche di accaparrarsi una parte dell’ingente somma, i protagonisti si imbarcano in una missione non autorizzata altamente rischiosa, in cui ai pericoli della spedizione si affiancano quelli del nemico locale, pronto a impedire ogni loro mossa.

Il film porta sullo schermo un plot narrativo accattivante, ricorrendo all’espediente storico della guerra, ma non si ferma a questo. La caratterizzazione dei protagonisti rappresenta sicuramente una delle cifre più accattivanti del film: ciascuno di loro possiede infatti delle doti straordinarie, in grado di tramutarsi in talloni d’Achille nelle situazioni limite. Irriverenti, passionali, leali, sono una squadra per cui è difficile non provare simpatia.

Nel cast troviamo Matt, interpretato da Sullivan Stapleton, sottoufficiale capo: è il più esperto, avendo preso parte a molte missioni. Charlie Bewley è Stanton, ragazzo preparato e dall’animo sensibile. Gli altri protagonisti sono Joshua Henry, Dimitri Leonidas e Diarmaid Murtagh. Infine Lara, donna di Sarajevo motivata ad aiutare il suo popolo, è interpretata da Sylvia Hoeks.

Altro aspetto interessante è quello del tema “acqua”: lingotti d’oro che si trovano a 150 metri di profondità complica non poco l’operazione degli uomini dei Navy Seal. Occorre superare la difficoltà del mancato funzionamento delle armi sott’acqua, ricorrere alle conoscenze di fisica a causa della pressione, trovare una soluzione al peso dell’oro e a come portarlo a galla.

Gli attori hanno quindi dovuto adattarsi all’impostazione da action movie con un addestramento sub professionale, utilizzando le stesse attrezzature dei veri Navy Seal.

Renegades mette in campo effetti speciali, protagonisti affascinanti e una storia dal sapore tutto americano. Da oggi al cinema.

Photo Credits: M2 Pictures