Royal Wedding: tutti pazzi per Meghan e Harry,
ora ufficialmente marito e moglie

Degno della miglior sceneggiatura di una rom-com, la cui protagonista è più fortunata di una Pretty Woman o di “quella gran culo di Cenerentola”, la bellissima Meghan Markle ha tolto dal mercato degli scapoli d’oro Henry, duca di Sussex, meglio noto come Harry, principe della famiglia reale britannica, sesto in linea di successione al trono del Regno Unito e dei reami del Commonwealth.

In una cerimonia sfarzosa, solenne ed elegante, Meghan Markle e Harry sono convolati a giuste (?) nozze. La location scelta è la preferita della regina, il Castello di Windsor, in una cappella di St. George addobbata da peonie e rose bianche, in ricordo dell’amata mamma Diana.

Gli invitati sono 600, tra cui anche diverse celebrities della serie Suits, colleghi di Meghan (che ricordiamo essere una (ex) attrice). Il costo complessivo sostenuto dalla casa reale inglese si aggirerebbe intorno ai 35 milioni di sterline.

royal wedding

Harry, visibilmente emozionato, ha tenuto la barba ed è in alta uniforme. Arriva accompagnato dal fratello William, anche lui in uniforme. La regina, amante da sempre delle tinte pastello, ha optato per un vestito verde lime, abbinato al lilla che spesso in questi anni l’ha contraddistinta.

Tra i 600 invitati brillano di luce propria alcuni nomi dello spettacolo: George Clooney e la sua Amal, avvolta da un delizioso tubino giallo intenso bombato sui fianchi con il dietro a coda di rondine, firmato Stella McCartney, e i coniugi Beckham, belli impossibili. Lui in tre pezzi e lei in blu, con un abito con le maniche tagliate, che cade a pennello sul suo corpo statuario. Victoria aggiunge poi la classe di un décolleté rosso acceso.  

Tra le star di Hollywood accorse alla cerimonia anche la dolcissima Carey Mulligan e Idris Elba.

Manca all’appello solo lei, la protagonista indiscussa di questa giornata da favola. Meghan Markle ha incantato tutti con la sobrietà di una principessa moderna, non d’altri tempi, non con look pomposi, ma con un delicato make-up nude, con un semiraccolto elegante e dall’aplomb inglese. L’abito, contrariamente alle previsioni, è stato ideato da Clare Waight Keller, direttrice artistica della griffe francese Givenchy. Un abito semplice, con una scollatura a barca e maniche a 3/4 e con un velo lungo 5 metri. Il colore? Un bianco purissimo.

La tiara che trattiene il velo, invece, è la cosiddetta tiara Queen Mary, appartenuta alla regina Maria, moglie di Giorgio V e nonna della regina Elisabetta: fu realizzata nel 1932, inglobando al suo centro un fermaglio datato 1893. I discreti orecchini e il bracciale rigido tempestato di diamanti al polso di Meghan sono, infine, Cartier.

Promossa a pieni voti.

Che dire? Auguri e figli…di sicuro non poveri!