Ryan Gosling: il vincitore di tutti noi. Le sue espressioni alla “prendiamola con filosofia”.

Ryan Gosling non è mai stato tra i favoriti del gruppo dei nominati al miglior attore per gli Oscar 2017. Nonostante ciò è stato sicuramente l’uomo più chiacchierato della serata fin dalla sua prima apparizione.
Arrivato da solo sul red carpet, ha sfoggiato un abito elegante, un chiaro omaggio al film che lo vede protagonista: La La Land. Si è concesso un’intervista ricca di situazioni divertenti, arrivando ad invitare l’intervistatrice a seguirlo nella cerimonia.

Inizia la cerimonia, e Ryan si mostra subito attivissimo nel movimentare la serata, ballando sulle note di Can’t Stop The Feeling (canzone di maggior successo del 2016) di Justin Timberlake accanto alla prorompente sorella.
La serata va avanti e Ryan si dimostra un vero gentiluomo, dispensando abbracci a tutti quanti e facendo quasi da spalla a Jimmy Kimmel (anche ad un gruppo di turisti capitati PER CASO alla cerimonia).

Arriva poi il momento di salire sul palco insieme alla sua anima gemella cinematografica, la collega Emma Stone (Crazy Stupid Love: chi se lo scorda?). Abbiamo avuto modo di apprezzarli nelle due ore di La La Land, ma è sempre bello vederli ancora una volta insieme. La performance di John Legend sulle note di City of Stars ci fa sognare, un’impeccabile prova canora, scenografia e ballerini non fanno che migliorare quello che è uno dei momenti più piacevoli della serata (ma non basta per salvarci dallo shock del finale).

Ryan Gosling – Emma Stone guadagnano il palco degli Oscar. Photo Credits: Variety

È il momento dei premi più importanti della serata: la bellissima Brie Larson sale sul palco per annunciare il miglior attore protagonista. È Casey Affleck, come pronosticato, a portarsi a casa la statuetta e in effetti se la merita tutta. Viene poi il turno di presentare la miglior attrice della serata. Ecco arrivare Leonardo DiCaprio e ad aggiudicarsi il premio è Emma Stone, la ragazza su cui quasi tutti puntavano. Ryan si congratula con lei come un amico di vecchia data con un caldissimo abbraccio.

Ma è durante il momento finale che Ryan Gosling vince per il suo aplomb canadese.
Best Picture 2016: …and the Oscar goes to… La La Land! Emozioni, tutti sul palco ma poi il plot twist che nessuno si aspettava: errore nella proclamazione del vincitore, è Moonlight a portarsi a casa la statuetta. Momenti di grande delusione, ma pare proprio che invece Ryan sia l’ultimo a preoccuparsene, perché un sorriso divertito compare sulla sua faccia. Scacco matto, Ryan re della serata senza alcun dubbio!

La reazione di Ryan Gosling all’epico errore di consegna dell’Oscar del Miglior Film. Il suo sorriso rimarrà nella storia.

A cura di Andrea Bonino
Photo Credits: Twitter – Giphy