San Valentino è il giorno dell’Amore per antonomasia. Ma cos’è l’Amore?

«L’Amore è mettere il bene di qualcun altro prima del tuo»

«È una realtà che spaventa un po’, una poesia piena di perché e di verità. Ti sorprenderà come il sole ad est quando sale su e spalanca il blu dell’immensità (…). Quando sembra che non succeda più, ti riporta via come la marea la felicità» 

Quanti di voi hanno letto l’ultima frase cantando?

Sin da piccoli guardando i cartoni della Disney abbiamo fantasticato sulle storie dei protagonisti sperando di trovare anche noi, un giorno, il nostro principe azzurro o la nostra principessa e di vivere per sempre felici e contenti in un castello incantato.

Prima o poi ci imbattiamo nella dolce metà, ma… i castelli Disney sono solo frutto della fantasia dei disegnatori o esistono nella realtà? Ebbene sì, esistono per davvero!

Ma quali saranno le location da sogno a cui si rifanno i principali castelli disneyani? Siete pronti a sognare? Eccole!

  • Biancaneve e i Sette Nani

«Specchio, servo delle mie brame», qual è il castello reale? L’Alcázar di Segovia, in Spagna! Costruito tra il XII e il XIII secolo, venne utilizzato da diverse monarchie spagnole come residenza reale, prigione, scuola di artiglieria e accademia militare finché venne gravemente danneggiato da un incendio nel 1862.

  • Cenerentola

Se quello di Cenerentola è «un sogno meraviglioso divenuto realtà», quello di potere vedere il castello reale rimarrà solo un sogno poiché è un mix di più castelli francesi: Fontainebleau per i tetti spioventi con abbaini, Chenonceau per il fossato col ponte, Chaumont e Pierrefonds per le torri basse, la Reggia di Versailles per gli interni. Le torri più alte, invece, richiamano la cattedrale di Tyn a Praga.

  • La Bella Addormentata nel Bosco

«Il mio cuore sa che nella realtà / da me tu verrai e che mi amerai ancor di più» Ma dove dovrebbe andare il “nostro” Principe Filippo? Al Castello di Neuschwanstein, in Germania! Costruito da Re Ludwig II nel 1869, dopo la sua morte il castello venne aperto al pubblico. Con il passare degli anni questa fortezza divenne il simbolo della Walt Disney, diventando nel 1985 anche il logo delle pellicole.

  • La Sirenetta

«…del tuo mondo parte farò! Guarda e vedrai che il sogno mio si avvererà…». Siamo in presenza di due mondi diversi: quello sottomarino di Re Tritone è solo frutto della fantasia degli artisti Disney; mentre il castello a cui si rifà quello del Principe Eric è il Castello di Chillon, in Svizzera, costruito durante l’Impero Romano come avamposto difensivo, trasformato poi in fortezza e in seguito in residenza estiva dei Savoia.

  • La Bella e la Bestia

«…è proprio vero che l’amore tutto può!» Tutto come vivere in un castello terrificante ma al contempo pieno di magia, quello della Bestia, disegnato prendendo spunto dal Castello di Chambord, in Francia, costruito nel 1547 per volere di Francesco I come residenza di caccia.

  • Aladdin

«Un giorno, Abù, le cose cambieranno. Saremo ricchi e vivremo in un palazzo…» Per visitare l’edificio a cui si rifà il palazzo del Sultano dobbiamo andare in India, precisamente ad Agra (cfr. nel cartone animato diventa Agrabah): il Tāj-Mahal, un mausoleo eretto nel 1632 dall’Imperatore Shāh Giahān per la morte di sua moglie Mumtaz Mahal. È patrimonio dell’Unesco dal 1983 e divenne una delle sette meraviglie del mondo nel 2007.

  • Mulan

«Il fiore che sboccia nelle avversità è il più raro e il più bello di tutti». Una ragazza che, contro ogni previsione, è “sbocciata” per aver rischiato la vita pur di risparmiare la guerra al padre malato e pur di salvare l’Imperatore che risiedeva in un enorme palazzo. Gli artisti prenderono spunto dal Palazzo della Città Proibita a Pechino, il quale venne costruito tra il 1406 e il 1420 come residenza degli Imperatori delle dinastie Ming e Qing ma anche centro cerimoniale e politico del governo cinese. Ora è un museo aperto ai turisti. Nel 1987 venne inserito nell’elenco dei Patrimoni dell’UNESCO.

  • Rapunzel

«E ora, viviamo per sempre felici e contenti!» Per sempre felici e contenti e per di più in uno splendido castello disegnato prendendo spunto dall’Abbazia di Mont Saint-Michel, un’isola fortificata situata in Normandia, nella Francia settentrionale, costruita nell’XI secolo. Mont Saint-Michel è raggiungibile periodicamente via terra grazie alla bassa marea, mentre in altri periodi dell’anno si può raggiungere solo via mare a causa dell’alta marea. Dal 1979 fa parte dei Patrimoni dell’UNESCO.

  • Ribelle

«L’Amore è una stella che trova la strada giusta per te». E questa volta l’Amore ci conduce in Scozia! Sì, perché gli artisti disneyani hanno preso come modello due castelli: Eilean Donan e Dunnottar. Il primo era un monastero costruito nel 1220 su una piccola isola del lago Duich, diventando poi il castello del Clan Mackenzie. Il secondo, invece, si erge su uno sperone roccioso a picco sul mare e l’unica via d’accesso dalla terra ferma è uno piccolo sentiero in pendenza.

  • Frozen

«Solo un atto di Vero Amore può sciogliere un cuore di ghiaccio».

Per fortuna non scioglie l’Hôtel de Glace, a cui è ispirato il palazzo di ghiaccio di Elsa, che ogni dicembre viene costruito in Canada (a partire dal 2001) utilizzando neve artificiale per poi essere smantellato ad aprile con l’arrivo della primavera. La struttura comprende una cappella, un bar, una grande hall e molte stanze con tutti i confort.

Tutte location da sogno, ma in quale vi piacerebbe vivere anche solo per un giorno la vostra storia d’Amore? C’è l’imbarazzo della scelta, eh? L’importante è che a regnare sia l’Amore… quello Vero!