Giunge oggi nella sale italiane l’horror-sensation Scappa: Get Out, diretto da Jordan Peele, attore afroamericano al suo esordio come regista e co-prodotto dalla pigliatutto Blumhouse di Jason Blum.

Incensato da molta critica e forte di un successone ai botteghini USA – costato circa 5 milioni di dollari, ne ha incassati oltre 33 solo nel primo weekend di proiezione – Get Out è film che porta in sé qualche buona trovata ma anche tante debolezze. Chris (molto bravo Daniel Kaluuya) e Rose sono una coppia, lui di colore e lei bianca e arriva il momento di presentare il boyfriend ai genitori: i due si recano nella tenuta, ovviamente isolata, degli Armitage ed ecco che scoppia il prevedibile putiferio. Putiferio a dir poco in quanto Peele, anche autore dello script, si fa prendere un po’ troppo la mano tra il politically correct a ogni costo e  l’assurdo puro e semplice.

Passi la sospensione dell’incredulità, espressione coniata dal grande Samuel Taylor Coleridge nel 1817 e che sta a indicare la volontà del fruitore di un’opera di ignorare determinate incongruenze in racconti di fantasia, tuttavia qui si passa il segno: da improbabili operazioni di fantachirurgia passando per l’ipnosi psichiatrica sdoganata alla maniera dei baracconi, ci si trova di fronte non solo all’improbabile ma al francamente impossibile, con ovvio finale buonista che di più non si può. Ciò non toglie che Get Out sia film di buona fattura, compitino ben eseguito e accattivante che sicuramente piacerà molto a chi non si pone troppe domande riguardo a ciò che vede scorrere sullo schermo: efficaci performance attoriali, la solita bella fotografia e via discorrendo. In caso, invece, si cerchi un film che lasci qualcosa a fine visione, si  è pregati di rivolgersi altrove.

La Sinossi Ufficiale di Scappa – Get Out

Chris (Daniel Kaluuya), un giovane fotografo e artista afro-americano di New York, accetta di conoscere i genitori della sua fidanzata bianca Rose(Allison Williams), durante un weekend fuori città nella loro tenuta di famiglia. I genitori della ragazzaMissy e Dean (Catherine Keener e Bradley Whitford) e il fratello minore Jeremy (Caleb Landry Jones) si dimostrano fin da subito gentili e accomodanti, forse per dissimulare l’imbarazzo generato dal rapporto interraziale della figlia. Alcuni eventi e scoperte sempre più inquietanti, il comportamento enigmatico dei domestici afro-americani, la donna di servizio Georgina (Betty Gabriel) e il giardiniere della proprietà Walter(Marcus Henderson), e in seguito la scoperta delle sparizioni di alcuni ragazzi di colore avvenute nella zona, non fanno che aumentare il sospetto di Chris che in quella casa niente sia come sembri lo portano ad una verità che non avrebbe mai potuto immaginare. Come se questo non bastasse, il suo unico possibile alleato, l’amico Rod (Lil Rel Howery) è molto molto lontano. 

 

A cura di Chiara Pani
Photo e Video Credits: Universal Pictures Italy