«Era importante restare fedeli non solo alla trama, ma anche alle emozioni,
all’attitudine del libro. Il risultato è puro, sincero, con un linguaggio attuale».
SOFIA VISCARDI

L’attesissimo teen movie tratto dall’omonimo bestseller di Sofia Viscardi è al cinema dal 5 aprile. Prima ancora di commentare il film, diretto da Francesca Mazzoleni e scritto da Paola Mammini, Francesca Mazzoleni e Pietro Seghetti, occorre ricordare chi è Sofia Viscardi.

Per raccontarvela vi diamo qualche numero: oltre 100.000 le copie vendute da Succede, 1 milione e mezzo di follower su Instagram, 75 milioni di visualizzazioni su YouTube, da dove tutto è partito. È lì che, nel 2011, ha inaugurato il canale che oggi conta circa 750.000 iscritti. Nei suoi video ha condiviso sfoghi virtuali su amici, compiti, genitori, brutti voti, primi amori. Ha creato così una rete di followers e fan che oggi la venerano come una guru. Anche gli haters si sono arresi alla sua bravura e oggi la Viscardi è considerata una vera webstar, una che ha compreso il potenziale di un mezzo (quello dei video su Youtube) prima di altri.

Sofia Viscardi è stata anche in grado di cambiare le piattaforme e da una schermo ha tradotto i suoi pensieri sulle pagine di carta, oggi diventati un lungometraggio. 

Un diario di emozioni: Succede

Succede è l’intenso diario delle emozioni, delle sensazioni, dei sentimenti di Margherita (Meg) e dei suoi amici, quattro adolescenti che condividono tutto: da un’alba milanese, a un rifugio sul tetto, le sneakers blu, la camicia di jeans, la musica nelle cuffie, la scuola e i primi baci. C’è questo e molto altro in Succede: una storia di amore e amicizia in quel particolare momento della vita che è l’adolescenza, quando ogni evento è di estrema importanza, ogni emozione è assoluta, dove il passato e il futuro non hanno posto, solo il presente esiste ed ha importanza.

La protagonista di succede (Meg) è interpretata da Margherita Morchio. Divide le sue giornate con i suoi due amici del cuore, Olly (Matilde Passera, una fan di Viscardi che si è presentata ai provini) e Tom (Matteo Oscar Giuggioli). E, forse, un nuovo fidanzatino: Sam (Brando Pacitto, già protagonista della fortunata serie tv Braccialetti Rossi). È una storia attuale fatta di messaggi su Whatsapp e Instagram Stories, di paure e condivisioni, di scoperte e di sentimenti acerbi, belli e puri come quelli adolescenti.

Margherita Morchio (Meg) è molto credibile e veste il suo personaggio di spontaneità, a volte un po’ goffa, semplice e imbranata, con quel sorriso innocente e quell’aria curiosa che caratterizza ogni adolescente alle prese con i primi batticuori. Succede funziona e utilizza le immagini della comunicazione giovanile arrivando dritto al punto. Non è solo un film generazionale e di crescita, è un racconto delicato che sfrutta sia l’omonimo romanzo, sia la sceneggiatura effervescente.

Completano il quadro di un’opera davvero gradevole la musica di Lorenzo Tomio: energica e senza troppe sovrastrutture.

Succede persuade per la sua immediatezza, è un film che per alcuni potrebbe essere affiancato ai libri/film di Moccia ma che, in realtà, è figlio della comunicazione 2.0, dell’evoluzione. E chi non si evolve non dovrebbe nemmeno avere il potere di commentare. Per Sofia Viscardi, Francesca Mazzoleni e per Succede il nostro è un #thumbup!

Photo Credits: Indigo Film – Warner Bros.