Tilda Swinton ogni giorno si sottoponeva a 4 ore di makeup e utilizzava genitali finti per interpretare il dottor Klemperer in Suspiria

Del misterioso Lutz Ebersdorf (interprete del dottor Klemperer secondo i credits) non c’era traccia online, solo una breve biografia su IMDb, cosa che aveva destato molti sospetti fin dall’uscita del primo trailer del film di Guadagnino. Durante la conferenza stampa a Venezia, la Swinton aveva persino letto una presunta lettera in cui l’attore tedesco si scusava della sua assenza. Ecco però arrivare la conferma: è Tilda Swinton ad interpretare l’ottantaduenne Dottor Klemperer.

L’attrice ha rivelato l’arcano durante un’intervista per il New York Times, rispondendo “assolutamente sì” alla domanda “Stai interpretando Lutz Ebersdorf?”. La Swinton ha poi precisato che per lei il dr. Klemperer sarà sempre interpretato da Lutz Ebersdorf.
Per assumere le sembianze dell’investigativo dottore, Tilda si sottoponeva ogni giorno a oltre 4 ore di trucco! Inoltre l’attrice ha chiesto al suo makeup artist Mark Coulier (premio Oscar proprio per il lavoro sulla Swinton in Grand Budapest Hotel) di creare per lei delle protesi di genitali maschili. “Aveva questo pesante set di genitali così che lei poteva sentirseli penzolare tra le gambe e ha avuto anche occasione di tirarli fuori un paio di volte sul set” ha raccontato Coulier.

Guadagnino ha sempre concepito Suspiria come un film sull’identità femminile, e far interpretare alla Swinton l’unico importante ruolo maschile avrebbe enfatizzato il tutto. “Essendo il film su qualcosa di fantastico, era importante non rispettare tutte le regole” ha affermato Guadagnino.

Suspiria uscirà nelle sale italiane a gennaio 2019. Videa, che si occuperà della distribuzione, ha condiviso il primo poster italiano e il teaser trailer:

L’ambiziosa danzatrice americana Susie Bannion arriva a Berlino negli anni ’70 con la speranza di entrare nella rinomata Compagnia di Danza Helena Markos. Già dalla prima prova, Susie, col suo talento, sbalordisce la famosa coreografa Madame Blanc, guadagnandosi il ruolo da prima. Olga, una ballerina più anziana, ha un crollo emotivo e accusa le “Madri” che dirigono la compagnia, di essere delle streghe. Prima che possa fuggir via, però, viene catturata e torturata da una forza misteriosa, legata in qualche modo alla danza di Susie… Durante le prove per l’esibizione finale “Volk”, Susie e Madame Blanc si avvicinano sempre di più, rivelando come l’interesse di Susie per la compagnia vada oltre la danza. Nel frattempo un anziano psicoterapeuta, il dottor Klemperer, cerca di svelare i segreti più oscuri della compagnia con l’aiuto di Sara, un’altra ballerina, che esplorerà i sotterranei della scuola dove l’attenderanno atroci scoperte…