Il 21, 22 e 23 luglio si è svolta la Festa dell’Unicorno, un evento fantasy organizzato dall’associazione FantasyInTouch. Per tre giorni la città di Vinci (provincia di Firenze) si è trasformata in un borgo magico abitato da fate, elfi, sirene, pirati, zombie, cavalieri medievali e quant’altro. Per le strade della cittadina si alternavano bancarelle di oggetti fandom e aree gioco in cui era possibile praticare alcune discipline come il tiro con l’arco e la soft air oppure divertirsi giocando a paintball o partecipando a una escape room.

 Sabato 22 era completamente dedicato ai fan di Harry Potter, accorsi da tutt’Italia per avere la possibilità di incontrare Tom Felton, interprete di Draco Malfoy nei film della saga, nonché ospite speciale della giornata. Per loro, gli organizzatori della Festa dell’Unicorno hanno allestito un’intera area a tema in cui era possibile farsi smistare dal cappello parlante, spingere il carrello al binario 9 ¾, incontrare alcuni professori di Hogwarts. Inoltre era stata organizzata una gara cosplay a tema con protagonisti alcuni personaggi della saga tra cui Harry, Hermione, Bellatrix Lastrange, Luna Lovegood e l’innominabile Signore Oscuro, che ha vinto la gara e ha dedicato un sonoro “Avada Kedavra” a tutto il pubblico.

 

 

Purtroppo per Voldemort, però, il vero protagonista della giornata è stato Tom Felton (alias Draco Malfoy), che dopo aver partecipato a sessioni di Q&A, autografi e foto con i fortunati fan che sono riusciti ad accaparrarsi i ticket mesi fa, è salito sul palco e si è fatto intervistare davanti a migliaia di Potterheads (qui trovate il video del suo arrivo). Ciò che si è potuto capire tra un urlo assordante e l’altro, è che Tom ama l’Italia e gli italiani e invita tutti ad agire mossi dalla passione piuttosto che dal dovere. Sulla sua esperienza in Harry Potter dice che è stata determinante per la sua carriera, un’esperienza che gli ha dato la possibilità di conoscere persone fondamentali nella sua crescita come Daniel Radcliffe, Emma Watson e soprattutto Alan Rickman. Alla domanda “Ci sono dei progetti attoriali nel tuo futuro?” risponde che è nel cast di Ophelia, una rivisitazione dell’Amleto di Shakespeare con Clive Owen e Naomi Watts. Si intuisce che c’è dell’altro ma lui dice di non poter svelare nulla. Non c’è problema Tom, lo scopriremo, noi restiamo sempre sintonizzati!

 

                    Foto di Gianni Nucci/Germogli