Netflix amplia la sua gamma di contenuti esplorando il mondo dell’arte, eccentrico e spietato come ben pochi. Lo fa con Velvet Buzzsaw, pellicola diretta da Dan Gilroy e con protagonista Jake Gyllenhaal

Fra le creature che più incutono timore al mondo, in pole position ci sono senza ombra di dubbio i critici d’arte. Spietati, eccentrici, fuori dagli schemi, con poche parole sono in grado di distruggere il lavoro di tantissimi artisti. E’ questo il mondo che fa da sfondo a Velvet Buzzsaw, il film prodotto da Netflix e diretto da Dan Gilroy. In streaming dal 1° febbraio.

La trama: “Nel raffinato mondo dell’arte contemporanea di Los Angeles, l’assistente personale emergente Josephina ha improvvisamente un grande successo, dopo aver rubato e venduto i lavori di un altro artista, rinvenuto morto nel suo appartamento. Ignorando le istruzioni lasciate dall’anziano, di distruggere i suoi lavori, Josephina desta subito attenzione agli occhi dei critici e dei collezionisti. Ma, dietro questi lavori si cela qualcosa di sinistro che metterà in serio pericolo qualsiasi persona entrerà in contatto con essi. L’arte si scontrerà così con il commercio, dando vita ad un gioco molto pericoloso“.

Nel cast: Zawe Ashton nel ruolo di Josephina, Jake Gyllenhaal nei panni di Morf Vanderwalt, Rene Russo nelle vesti di Rhodora Haze e Toni Collette calato nella parte di Gretchen.

Velvet Buzzsaw è stato presentato in anteprima lo scorso 27 gennaio al Sundace Film Festival a Park City, nello Utah, e si propone come un thriller satirico che, sulla scia delle pellicole prodotte in passato dal regista Dan Gilroy, cerca di esplorare e comprendere i personaggi più insoliti del mondo. I cosidetti outsider.

Qui, il trailer.