Il 9 gennaio arriverà nelle sale il nuovo film di Gianni Amelio: Hammamet. La storia di Bettino Craxi e della politica italiana degli anni ’90, ripercorsa passo dopo passo. Ad interpretarla, Pierfrancesco Favino

Gli ultimi anni dello scorso secolo sono stati per la politica italiana molto movimentati e complessi: a pochi passi dal nuovo millennio e dal futuro oramai non più così lontano, il Parlamento e tutti i poteri forti si ritrovavano a fare i conti con tematiche scottanti. Fra tutti, Bettino Craxi è stata una delle figure più controverse di quel periodo e a lui sarà ispirato Hammamet, il nuovo film di Gianni Amelio.

Nelle sale dal 9 gennaio 2020, la pellicola sarà distribuita dalla 01 Distribution e vanterà Pierfrancesco Favino nel ruolo del protagonista.

Al suo fianco, altri celebri volti del panorama artistico, fra cui Livia Rossi, Luca Filippi, Renato Carpentieri, Claudia Gerini, Silvia Cohen, Omero Antonutti, Giuseppe Cederna e Roberto De Francesco.

Hammamet cercherà di ricostruire gli ultimi 6 mesi di vita di Craxi, da un punto di vista più intimo e personale piuttosto che politico e di potere. 

Hammamet si presenterà al pubblico come una sorta di thriller e si svilupperà su 3 aspetti principali: il re caduto, la figlia che lotta per lui, e un terzo personaggio, un ragazzo misterioso, che si introdurrà nel loro mondo e cercherà di scardinarlo dall’interno.

Il film, prodotto da Rai Cinema e Pepito Produzioni, verrà presentato in anteprima alla stampa, sia a Roma che a Milano, l’8 gennaio 2020.