Icona sexy e diva di Hollywood, Scarlett Johansson vive un momento d’oro della sua carriera, tra battaglie personali e grandi ruoli in odore di Oscar®

Quello che sta vivendo Scarlett Johansson, è un autentico momento d’oro per la sua carriera. Dopo il successo di Jojo Rabbit, vincitore del Toronto Film Festival e film d’apertura del Torino Film Festival, è la protagonista di uno dei film più acclamati dalla critica. Dal 6 dicemebre, infatti, è disponile sulla piattaforma Netflix Storia di un matrimonio. L’attrice newyorkese, inoltre, è al centro delle news della settimana: la vedremo ad aprile 2020 nei panni di Black Widow, di cui vi abbiamo mostrato il trailer qui

Bellezza mozzafiato e professionista dal talento sopraffino, Scarlett Johansson si è fatta strada nel mondo del cinema lavorando con i migliori registi, fino a diventare una delle attrici più pagate di Hollywood e conquistando il cuore del pubblico e della critica.

Storia di un matrimonio

Presentato alla 76esima  Mostra del Cinema di Venezia, Scarlett Johansson ha dominato la scena del festival presentando il film diretto da Noah Baumbach, che la vede protagonista di un travagliato divorzio accanto ad Adam Driver. I due attori regalano un’intensa interpretazione della fine di un amore, distrutto dalle recriminazioni e inevitabili schermaglie del divorzio. Un moderno Kramer contro Kramer che riesce a mettere in scena il dolore della separazione e l’inevitabile allontanamento. Girato nel periodo in cui la stessa Johansson era alle prese con la sua separazione (dal marito Romain Dauriac), l’attrice è in pole position per l’Oscar 2020

Photo: Getty Images – Scarlett Johansson sfila sul red carpet di Venezia 76

Jojo Rabbit

Giusto il tempo di salutare la laguna di Venezia, Scarlett Johansson è atterrata al Toronto Film Festival per presentare Jojo Rabbit di Taika Waititi. La pellicola, ambientata durante la seconda guerra mondiale nella Germania nazista, narra la storia del giovane Jojo Betzler, il cui amico immaginario è Adolf Hitler, interpretato proprio da Waititi. Quando scoprirà che la madre Rosie (Scarlett Johansson) nasconde in casa una bimba ebrea, il suo puerilo patriottismo viene messo in discussione. 

Black Widow

Dopo il successo mondiale di Avengers: Engame (leggi qui la nostra recensione), diventato il film con il maggiore incasso al box office della storia, Scarlett Johansson ha dismesso temporaneamente i panni di Natasha Romanoff per dedicarsi alla promozione dei nuovi progetti che la vedono protagonista.

Durante D23 Expo dello scorso agosto, Disney ha finalmente rivelato dettagli e data di uscita di Black Widow,  l’attesissimo film stand-alone dedicato all’agente Romanoff.

Riguardo la fine del suo personaggio in Avengers: Endgame, l’attrice ha dichiarato:  “Certo la fine a lei riservata era triste, ma sono stata felice che sia avvenuta con onore. Il fatto che si sarebbe sacrificata era insito nel modo in cui il personaggio era stato via via costruito, l’ha fatto per l’umanità, ma prima di ogni cosa l’ha fatto per i suoi amici e per le persone che amava. È stato un finale agrodolce”.

Black Widow è diretto da Cate Shortland e uscirà nelle sale americane  il 1 maggio 2020 (il 29 aprile in quelle italiane); sarà collocato tra Captain America: Civil War e Avengers: Infinity War. 

Photo Credits: Getty Images/Andrew H. Walker