Il mondo del cinema fa i conti con il Coronavirus. Persi 2,4 milioni di incassi su base annua. E i film rinviano l’uscita nelle sale

A causa dell’emergenza sanitaria in corso, sei regioni italiane hanno deciso di chiudere i luoghi di aggregazione. L’ordinanza riguarda anche i cinema, che rimangono chiusi al pubblico in Lombardia, Piemonte, Emilia Romagna, Friuli Venezia Giulia, Liguria e Veneto. Finora, i luoghi considerati “a rischio” dovranno rimanere inaccessibili fino a lunedì 2 marzo, ma è molto probabile che tale restrizione sarà prorogata. 

Oltre alla chiusura dei cinema, il coronavirus colpisce gli incassi e il sistema distributivo cinematografico. Tutti i film in uscita questa e la prossima settimana sono stati posticipati a data da definirsi.

Tragico anche il bilancio al box office: nel week end ha perso il 44% degli incassi rispetto a una settimana fa, 4,4 milioni di euro in meno (e 2,4 milioni sull’analogo fine settimana del 2019). Particolarmente critico il bilancio di domenica, giornata clou per gli incassi settimanali: -673mila euro rispetto a sabato, quasi 2 milioni persi sulla domenica precedente. 

I protagonisti di Onward – Oltre la magia: il film Disney Pixar, inizialmente programmato per il 5 marzo, slitta al 16 aprile 2020. 

I FILM RIMANDATI A CAUSA DEL CORONAVIRUS

  • Il talento del calabrone
  • Lupin III – The First
  • Si vive una volta sola di Carlo Verdone
  • Dopo il matrimonio con Michelle Williams e Julianne Moore
  • Cambio tutto! con Valentina Lodovini
  • Volevo nascondermi con Elio Germano
  • Tornare di Cristina Comencini
  • The Grudge
  • Un amico straordinario con Tom Hanks
  • L’uomo invisibile
  • Onward – Oltre la magia

Ci troviamo di fronte a uno scenario inatteso e preoccupante. Il nostro consiglio è quello di utilizzare tutte le precauzioni del caso e di non farsi prendere dal panico. Per quanto riguarda i film, vi aggiorneremo sugli sviluppi.