L’emergenza sanitaria stoppa il Marvel Cinematic Universe, il cui calendario viene stravolto a partire dall’uscita di Black Widow

Dopo l’iniziale incertezza, il Marvel Cinematic Universe fa un passo indietro. Sconvolto il calendario dei film che comporranno la Fase 4. Il primo film a essere spostato è l’attesissismo Black Widow, che dal 29 aprile slitta al 6 novembre, data inizialmente prevista per l’uscita di Eternals.

Dopo lo straordinario successo di Avengers: Endgame, diventato il maggiore incasso mondiale di sempre, Scarlett Johansson riprende il suo ruolo di Natasha Romanoff, mentre David Harbour veste i panni di Alexi il Guardiano Rosso e Florence Pugh interpreta Yelena. 

Nel final trailer, rilasciato qualche settimana fa, capiamo che il film ci dirà qualcosa in più sulla misteriosa supereroina. Natasha lotta contro Taskmaster, il villain della pellicola di cui ancora non conosciamo la vera identità. 

Natasha Romanoff ha fatto il suo ingresso nel Marvel Cinematic Universe con Iron Man 2; indispensabile per il gruppo The Avengers, ha contribuito alla nascita dei Vendicatori, alla fine dell’Hydra, mettendo a repentaglio la sua libertà, e ha salvato l’universo sacrificarsi in Avengers: Endgame

Con il teaser trailer di Black Widow, Marvel aveva svelato le prime immagini ufficiali del meritato stand-alone che la vede protagonista.

Black Widow è ambientato dopo gli eventi di Captain America: Civil War e vede Natasha alle prese con il passato (intravediamo in alcuni frammenti la Stanza Rossa) che cerca disperatamente di gettarsi alle spalle.

Diretto da Cate Shortland, il nuovo attesissimo film targato Marvel Studios Black Widow arriverà nelle sale italiane il 29 aprile 2020, mentre in America arriverà dal 1° maggio. 

GUARDA IL FINAL TRAILER:

ECCO ANCHE IL NUOVO POSTER: