Slitta l’uscita nelle sale dei due film animati precedentemente programmati per settembre e per Natale 2020

Disney modifica tutto il suo calendario. Dopo aver posticipato Black Widow, che di fatto varia l’uscita in sala di tutti i film della Fase 4 del Marvel Cinematic Universe, ha dovuto necessariamente pensare a come ricollocare le sue pellicole di punta. Una su tutte è proprio Soul, lungometraggio Disney-Pixar diretto dal geniale Pete Docter – già regista di Monsters & Co., Up e Inside Out – che indaga un tema molto delicato e affascinante, quello dell’animo umano. L’uscita in sala, prevista in Italia per il 16 settembre 2020, slitta a novembre 2020.

Allo stesso modo, anche il film originale Disney Raya and the Last Dragon, scelto dalla major come film natalizio e programmato, in America, per il 25 novembre, sarà disponibile dal 21 marzo 2021.

Photo: Disney

SOUL

Il film, prodotto da Dana Murray, accompagnerà il pubblico in un viaggio inaspettato dalle strade di New York all’immensità di regni cosmici e fantastici mai visti prima, in cui tutti scoprono la propria personalità e unicità. Il musicista rinomato in tutto il mondo Jon Batiste scriverà alcune composizioni jazz originali per il film e i vincitori dell’Oscar® Trent Reznor e Atticus Ross (The Social Network) dei Nine Inch Nails scriveranno una colonna sonora originale che oscillerà tra il mondo reale e quello delle anime. Vi siete mai chiesti da dove provengano le vostre passioni, i vostri sogni e i vostri interessi? Che cosa vi renda davvero voi stessi? Joe Gardner, un insegnante di musica di scuola media protagonista della pellicola, ha l’occasione unica di suonare nel migliore locale jazz della città. Ma un piccolo passo falso lo porterà dalle strade della città di New York a un luogo fantastico in cui le nuove anime ricevono le proprie personalità, peculiarità e interessi prima di andare sulla Terra. Determinato a ritornare alla propria vita, Joe si allea con 22, un’anima ancora in formazione che non ha mai capito il fascino dell’esperienza umana. Mentre Joe cerca disperatamente di mostrare a 22 cosa renda la vita così speciale, troverà le risposte alle domande più importanti sull’esistenza.

RAYA AND THE LAST DRAGON

Il nuovo lungometraggio targato Disney narra la storia ambientata a Kumandra, un mondo ispirato alle culture del Sud-Est asiatico. Questa terra viene invasa da una forza oscura e Raya, guerriera solitaria, intraprende una missione per salvarla. Perché quindi “the Last Dragon”? Raya è un’eroina tostissima che deve trovare l’ultimo drago per salvare il regno. A doppiare la protagonista nella versione originale sarà Cassie Steele, mentre l’ultimo drago (di nome Sisu, di colore bianco e con la coda rosa e blu) sarà doppiato da Awkwafina. Ispirato ai draghi d’acqua della tradizione delle regioni meridionali dell’Asia, a sua volta ha bisogno dell’aiuto di Raya per trasformarsi nuovamente in drago (infatti si mostra in forma umana, come un’anziana donna).

Alla regia del film Paul Briggs e Dean Wellins (story artists rispettivamente di Frozen e Zootropolis), qui al loro debutto, con la produzione di Osnat Shurer (Oceania).