A partire dal 24 giugno, in occasione della festa di San Giovanni, patrono della città, sulla Mole Antonelliana verranno proiettate immagini cinematografiche

Torino, che porta avanti il progetto di Città del Cinema 2020, celebra oggi il Santo Patrono: San Giovanni. 

In occasione dei festeggiamenti, che si svolgeranno – si spera – in sicurezza, la sede storica del Museo Nazionale del Cinema diventa un cinema a cielo aperto. La Mole Antonelliana si veste di immagini che omaggiano la Settima Arte. Come accadrà tutto questo? Grazie a uno spettacolo di videomapping altamente innovativo, rivolto al grande pubblico, agli abitanti e ai turisti.

Tutti i giorni, dal 24 giugno al 20 luglio 2020, dalle 21:00 alle 23:30, la Mole Antonelliana renderà omaggio alla Torino cinematografica, al cinema italiano e alle grandi star internazionali di tutti i tempi, in un montaggio serrato e visionario realizzato da Donato Sansone grazie al supporto tecnico di Iren.

I quattro lati della cupola della Mole si animeranno contemporaneamente con uno spettacolo, della durata di 20 minuti, “che non ha eguali” si legge nel comunicato stampa.

Con questo spettacolo entrano così nel vivo i festeggiamenti per celebrare i 20 anni del Museo Nazionale del Cinema alla Mole Antonelliana e di Film Commission Torino Piemonte, un doppio compleanno che ribadisce la vocazione cinematografica di Torino, solidamente ancorata alla tradizione e al cinema indipendente ma da sempre aperta alla sperimentazione dei nuovi linguaggi audiovisivi.

La Mole diventa una torre cinematografica, un inusuale faro luminoso che per la prima volta si trasforma in uno schermo multimediale per proiettare immagini in movimento.

PER MAGGIORI INFORMAZIONI: