Il Cinema Massimo di Torino ospiterà la manifestazione cinematografica dedicata all’amore LGBTQI; il Lovers Film Festival passa da aprile a ottobre 2020 e ridona speranza al capoluogo piemontese e alla sua cultura

Il Lovers Film Festival, il più antico festival sui temi LGBTQI (lesbici, gay, bisessuali, trans, queer e intersessuali), che avrebbe dovuto tenersi ad aprile e che è stato rimandato a causa dell’emergenza COVID 19. La manifestazione si svolgerà dal 22 al 25 ottobre 2020 presso il Cinema Massimo, multisala del Museo Nazionale del Cinema situato ai piedi della Mole Antonelliana.

Ad annunciarlo è la neo direttrice Vladimir Luxuria che commenta così: il cinema racconta la vita ed entrambi devono andare avanti: abbiamo deciso che Lovers edizione 2020 sarà cinema, sarà sala, sarà pubblico presente fisicamente, luci che si spengono ed emozioni che si accendono; puntiamo su un Festival di comunità che vuole ritornare a vedersi e a confrontarsi dal vivo. Pur con tutte le difficoltà assicuro che non mancheranno film e documentari di alta qualità e ospiti di prestigio. Una serata di inaugurazione e tre giorni di proiezioni con concorso e premiazione finale. Accomodatevi in sicurezza sulle poltrone e lasciatevi andare alla magia del grande schermo“.

Il festival quest’anno raggiunge un importante traguardo – 35 anni di vita – e la squadra è al lavoro sul programma che verrà annunciato in conferenza stampa mercoledì 14 ottobre alle 11.00.

IL MUSEO DEL CINEMA DI TORINO COMMENTA:

Molto soddisfatti anche Enzo Ghigo e Domenico De Gaetano, presidente e direttore del Museo Nazionale del Cinema di Torino che dichiarano: “Siamo molto contenti che il festival possa ritornare in sala, perché questo è il luogo dove il cinema trova la sua massima espressione. Siamo sicuri che sarà un’edizione speciale, e non possiamo che augurare buon lavoro alla direttrice e alla sua squadra”.

Il Lovers Film Festival dal 2005 è integrato nel Museo Nazionale del Cinema di Torino e si svolge con il contributo del MiBACT, della Regione Piemonte e del Comune di Torino.

Il festival fa parte di ‘Torino Città del Cinema 2020. Un film lungo un anno’, un progetto di Città di Torino, Museo Nazionale del Cinema e Film Commission Torino Piemonte, con il sostegno di Ministero per i Beni e le Attività Culturali e per il Turismo, in collaborazione con Regione Piemonte, Fondazione per la Cultura Torino.