Foto: LaRepubblica

Vanessa Kirby protagonista dei red carpet della 77. edizione della Mostra del Cinema di Venezia: chi è l’attrice di Pieces of a Woman?

A Venezia si parla ogni anno di rivelazioni. E Vanessa Kirby lo è davvero. Attrice inglese nota soprattutto per il ruolo della principessa Margareth nella serie tv The Crown, per cui si è aggiudicata una candidatura agli Emmy Awards, ha sfilato sul red carpet veneto per presentare due film: Pieces of a Woman e The world to come, entrambi scelti in concorso nella selezione ufficiale del festival.

Statuaria, composta ed elegante, Vanessa Kirby ha incantato pubblico e critica con le sue perfomance, meritando applausi e accaparrandosi di diritto il titolo di “rivelazione”. E anche se è improprio parlare di giovane promessa per chi, come noi, la segue da tempo, di sicuro Venezia le garantisce quella fama che ancora faticava ad arrivare poiché relegata a ruoli da coprotagonista (Mission Impossibile: Fallout o Fast & Furious: Hobbs and Shaw, per esempio).

Conosciamo allora nel dettaglio i film che l’hanno vista protagonista a Venezia, partendo dal dramma Pieces of a woman

Pieces of a woman

Qualcuno parla già di Leone d’Oro 2020. E se ti chiama Martin Scorsese e ti fa i complimenti perché vuole co-produrre il tuo film, è probabile che tu abbia realizzato qualcosa di veramente notevole. Pieces of a woman, pezzo da novanta in Concorso a Venezia77, diretto dall’ungherese Kornél Mundruczó, è uno di quei drammi sconvolgenti incentrati su una figura femminile, in cui la recitazione della Kirby non è solo parole ma fisicità. Ed è proprio il commento più profondo del regista a presentarci la pellicola:

È possibile sopravvivere dopo che si è persa la persona che più si amava? A cosa ci si aggrappa quando sembra che non ci siano più appigli? Mia moglie ed io volevamo condividere con il pubblico una delle nostre esperienze più personali attraverso la storia di un figlio non nato, nella convinzione che l’arte possa essere la miglior cura per il dolore.

LA SINOSSI:

Martha e Sean Carson, una coppia di Boston, sono in procinto di avere un bambino. La loro vita cambia irrimediabilmente durante un parto in casa, per mano di un’ostetrica confusa e agitata che verrà accusata di negligenza criminale. Comincia così un’odissea lunga un anno per Martha, che deve sopportare il suo dolore e al contempo gestire le difficili relazioni con il marito e la dispotica madre, oltre che confrontarsi in tribunale con l’ostetrica, divenuta oggetto di pubblica denigrazione. Pieces of a Woman è un’aria profondamente personale e dolorosamente familiare, tratteggiata in ricercati toni di grigio, la storia trascendente di una donna che impara a convivere con la sua perdita.

The world to come

“Nessuna vergogna in questa storia di amore: abbiamo cercato di raccontarla con gioia e celebrazione, fin dal primo giorno di riprese.” Queste le parole usate della regista Mona Fastvold, autrice di The World to Come, con Katherine Waterston, Vanessa Kirby, Christopher Abbott e Casey Affleck. Il film segue il crescere dell’intimità e dell’appassionato attaccamento tra le due donne, proprio mentre incominciano a comprendere di non avere alcun modello a cui riferirsi per la condizione in cui si trovano.

LA SINOSSI

Verso la metà dell’Ottocento nel nord dello stato di New York, Abigail si appresta a iniziare un nuovo anno nella fattoria in cui vive con il marito Dyer. Mentre rifette sull’anno che verrà, sfogliando le annotazioni del suo diario, si percepisce il forte contrasto tra il comportamento pacato e stoico della donna e le complesse emozioni che affiorano dalle pagine. All’arrivo della primavera, Abigail incontra Tallie, donna estroversa di straordinaria bellezza, appena trasferitasi con il marito Finney in una fattoria nelle vicinanze. Le due provano a stringere una relazione, riempendo un vuoto nelle loro vite di cui non conoscevano l’esistenza.

I look sul red carpet

Vanessa Kirby, per la promozione di Pieces of a woman, ha scelto due vestiti della collezione autunnale di Valentino Haute Couture. Il primo, indossato durante la conferenza stampa, è un abito a silhouette total black, con spacco a sinistra. Per la première sul red carpet, invece, ha optato per un rosso acceso e ha attinto sempre dalla linea autunno/inverno di Valentino Haute Couture. Un abito sexy e regale, sapientemente abbinato a un raccolto e make-up nude. Promossa.