Marta (Ludovica Francesconi) ha 19 anni, ha perso i genitori all’età di 5 anni, ha una malattia incurabile e pensa di non essere così bella. Ma è intelligente, spiritosa e ricca di una grazia, come il film a lei dedicato: Sul più bello. 

I teen drama sono ormai un genere che spopola tra il giovane pubblico, diventando uno dei traini dell’intrattenimento che continua a riaccendere l’attenzione degli spettatori. Opere che si pongono a metà tra il romantico e l’esplorazione della malattia e che con Sul più bello (leggi qui la nostra recensione) arrivano ad esplorare la precarietà della mucoviscidosi. Malattia genetica che affligge la protagonista Marta, la possibilità di poter rimanere senza fiato all’improvviso mette la protagonista in condizione di voler vivere al meglio la propria vita, con una positività che assomiglia a quella della sua interprete Ludovica Francesconi, alla sua prima grande prova sullo schermo: “Volevo diventare attrice dall’età di tre anni, quando ancora non sapevo nemmeno che cosa significava questo mestiere. Con il tempo ho capito cosa comportava, mi ci sono dedicata e ho studiato per raggiungere i risultati a cui aspiravo. Sul più bello è stato un momento decisivo perché, dopo anni in cui non riuscivo a concretizzare nulla, sono stata scelta per il ruolo da protagonista. Da quel momento è passato un anno e, anche se all’inizio ero spaventata, ringrazio tutti quelli che mi hanno supportata.”

“Il personaggio di Marta è positivo di natura. È per questo che bisognava trattare la malattia nella stessa maniera e questo ci ha permesso di giocare anche un po’ con l’ironia.” continua la regista di Sul più bello Alice Filippi “Abbracciando la malattia, ho deciso di entrare completamente nella storia e il lavoro con gli attori è la parte che preferisco di questo mestiere. È qualcosa che ho preso nel tempo in cui ho collaborato con Carlo Verdone, a cui devo questo mio modo di approcciarmi agli interpreti, di mettermi sempre a loro disposizione. In fondo sono loro i personaggi, è giusto ascoltali”.

sul più bello

Oltre alla giovane Ludovica Francesconi, Filippi ha diretto l’ormai avviato Giuseppe Maggio, fattosi conoscere negli anni con il film Amore 14, tratto dal romanzo di Federico Moccia, e ricoprendo il ruolo di Claudio Fiorenzi nelle tre stagioni della serie originale Netflix Baby: “Ognuno combatte le proprie battaglie. Anche il personaggio di Arturo deve affrontare il pregiudizio di passare per il solito ragazzo di bell’aspetto e buona famiglia, ma sostanzialmente stupido. Si dovrebbe tornare a un mondo senza pregiudizi, riportando tutto a zero.”.

Parlare di malattia in un momento particolare come quello che stiamo vivendo, nel pieno di una pandemia mondiale, può sembrare un paradosso, ma il set di Sul più bello è stato uno dei primi a ripartire post-lockdown e quella frenesia del voler lavorare insieme e riuscire a sfuggire, con responsabilità, da un clima di grigiore ha permesso alla regista e al cast di porsi con grande gioia nel lavoro: “Era come se tutto fosse già rodato. Devo ringraziare Eagle vista la fiducia che mi ha riservato e che ha messo nell’industria per ripartire” comincia Alice Filippi “Abbiamo cominciato capendo chi dovevano essere i nostri protagonisti, focalizzandoci sul senso di gruppo e familiarità che andavano a creare. L’aver condiviso, poi, un’incognita così grande come quella del covid ci ha reso più sensibili, anche nei confronti della storia. Vivevamo l’incertezza, ma lo facevamo tutti insieme.”

“Non ci ha fermato davvero nulla” le fa eco la giovane Francesconi “Poi per me era qualcosa di totalmente nuovo e volevo godere di ogni istante. Ma la situazione covid ha accentuato il senso di unione che abbiamo sentito sul set.” “Mi sento un privilegiato” conclude Maggio “Devi assaporare occasioni così. Quando c’è una storia scritta bene e una grande sinergia tra attori non si può che stare bene”.

Sul più bello, prodotto e distribuito da Eagle Pictures, sarà in sala dal 21 ottobre, mentre nel globo sono già sei i remake confermati che dovrebbero portare la storia di Marta e Arturo in giro per il mondo.

LEGGI LE ULTIME RECENSIONI DI MY RED CARPET CLICCANDO QUI!