Penelope Featherington, interpretata da Nicola Coughlan, svela alcuni dettagli dietro le quinte della serie Netflix del momento: Bridgerton

La serie-fenomeno del 2020 è arrivata alla fine dell’anno, ma in poche settimane ha conquistato il primo posto come titolo più visto della piattaforma trasformando i giovani attori inglesi del cast da perfetti sconosciuti a star in ascesa. Sì, parliamo di Bridgerton, la serie evento di Netflix.

La piattaforma streaming ha rilasciato una speciale featurette dedicata ad uno dei personaggi più amati di Bridgerton: Penelope Featherington, interpretata da Nicola Coughlan. L’attrice, in un divertente video, accompagna gli spettatori in un viaggio sul set della serie: dalle roulotte del cast alle location, dalla sala trucco ai dettagli sui costumi.

L’occasione è per noi ghiotta: impossibile non approfondire il personaggio chiave della prima stagione, che non solo gioca un ruolo fondamentale per l’economia del racconto, ma che si dimostra sin dal principio una spettatrice-attrice. Penelope vive in prima persona le vicende di Bridgerton, ma è colei che, insieme all’amica Eloise, si occupa di creare gossip e di sdrammatizzare tematiche importanti.



Foto: NETFLIX

Per la durate della prima stagione, per quasi tutte le sue apparizioni, Penelope indossa il giallo, un colore che a prima vista sembra riflettere la luminosità e la natura allegra della giovane. Sebbene la povera Pen menzioni ironicamente la sua antipatia per il colore, in verità, il giallo era incredibilmente alla moda dell’era Regency, spesso considerato il più popolare tra quelli indossati dalle giovani donne in cerca di un marito. Il fatto che Penelope rimanga alla moda nonostante le sue proteste potrebbe simboleggiare la sua vera bellezza e il suo vero valore, anche quando lei stessa non può vederlo. Attenzione, però, perché non è finita qui. Il giallo riflette anche l’inganno e l’invidia, a cosa fanno riferimento queste due caratteristiche, secondo voi?

I fan dei romanzi sanno che Penelope sarà protagonista del quarto libro, quello dedicato a Colin (Luke Newton) e ambientato a oltre dieci anni di distanza dal primo (quello di Daphne, appunto). Dalle otto puntate della serie s’intuisce molto chiaramente il tipo di sentimento che la lega al giovane Bridgerton, anche se l’adattamento TV anticipa il personaggio di Marina Thompson (Ruby Barker) per frapporsi tra i due. Colin e Penelope non sono una coppia, sia chiaro, perché lui la considera “una di famiglia”, essendo la migliore amica della sorellina Eloise (Claudia Jessie) e peraltro non ancora sbocciata. Sarà, quindi, solo l’elemento chiave poiché chiaramente legata all’elemento mystery di Bridgerton, o potrà godere di un amore tutto suo?



SPOILER!

La natura gentile ma autoironica di Penelope la rende uno dei personaggi più riconoscibili di Bridgerton. Ed è ancora più gratificante quando, nei momenti finali dello show, scopriamo essere lei Lady Whistledown, la truth-teller in stile Gossip Girl la cui newsletter dalla lingua acida semina il caos sull’alta società, che tuttavia è dipendente dalle parole dei suoi scritti e vive per le sue rivelazioni. 

Nicola Coughlan, l’attrice che ha interpretato il ruolo di Penelope, ha dichiarato a Variety di non aver realizzato subito che fosse proprio lei legata a Lady Whistledown: “Avevo avuto solo un paio di giorni per leggere il copione e non avevo avuto il tempo di leggere i libri. Mi dissi che li avrei letti solo a partire dalla seconda call dei provini. Ma non ci sono riuscita ad aspettare: ho cominciato a leggere, mi sono documentata sui forum dei fan e lì ho capito”.