Dal 22 gennaio, in arrivo su Disney+ mini-cortometraggi delle star Pixar più amate dal grande pubblico, da “Toy Story” a “Soul”: ecco Pixar Popcorn!

A poche settimane dall’inizio del 2021, la Disney sta già realizzando quello che può essere definito un programma ambizioso. Oggi è il caso di presentare al pubblico il prodotto Pixar Popcorn, iol quale offrirà il ritorno di alcuni dei personaggi più amati dell’Universo Animato, da franchise cinematografici di successo come Toy Story, Gli Incredibili e Cars a lungometraggi d’animazione come Coco e Alla Ricerca di Nemo. Anche se queste piccole avventure potrebbero non essere le stesse dei film che il pubblico è abituato a vedere, il trailer condiviso ieri sui social Pixar offre spunti piuttosto significativi attraverso un assaggio di ciò che arriverà questo fine settimana, tra cui Dash de Gli Incredibili che usa il potere laser del suo fratellino per tagliare l’erba e il duo di peluche Ducky e Bunny direttamente da Toy Story 4. 

PIXAR POPCORN, IL TRAILER

Corti animati dal sapore familiare

Pixar Popcorn, come molte delle nuove produzioni Pixar e Disney, era stato annunciato da Pete Docter in occasione dell’Investor’s Day 2020 dello scorso dicembre. 

Questo venerdì 22 gennaio, il catalogo Disney+ si arricchirà così di una collezione di dieci corti inediti, chiamati proprio popcorn poiché brevi e godibili in “un solo boccone”.

Ogni cortometraggio ruota attorno ai più importanti titoli della casa di produzione. Possiamo avere qualche dettaglio in più grazie al trailer che mostra in chiusura i loghi degli episodi della serie:

  • Dancing with the Cars e Unparalleled Parking, ambientati in Cars;

  • Dory Finding, ambientato in Alla Ricerca di Nemo/Alla Ricerca di Dory;

  • Life of the Dead, da Coco;

  • Cookie Num Num e Chore Day: The Incredibles Way, ambientato ne Gli Incredibili;

  • To Fitness and Beyond e Fluffy Stuff with Ducky & Bunny, ambientati in Toy Story 4;

  • Soul of the City, tratto da Soul.

Pixar Popcorn arriverà anche su Disney+ Italia il 22 gennaio. 

Fonte: EW