L’episodio “Infrangere la quarta parete” termina con la big reveal: ecco chi è davvero la vicina Agnes in WandaVision.

Dopo avervi fornito teorie, commenti e spiegazioni sul settimo episodio di Wandavision, è finalmente tempo di rivelazioni.

SPOILER ALERT!

Nell’episodio “Infrangere la quarta parete”, la cui struttura sitcom si rifà a Modern Family, c’è un momento in cui il piccolo Billy, che ha ereditato poteri empatici e telepatici dalla madre, si trova in casa di Agnes e sente che la donna è “tranquilla dentro”.

La scena ricalca il pathos del genere horror, facendo muovere i personaggi dentro una calma apparente destinata a durare ben poco. 

I nostri sospetti, palesati nei vari articoli dedicati alla serie, erano fondati: la vicina ficcanaso interpretata dalla straripante Kathryn Hahn è in realtà Agatha Harkness, un’antichissima strega che nei Marvel Comics è in grado anche di manipolare lo spirito.

Ma cosa significa questa rivelazione per il futuro del Marvel Cinematic Universe? E soprattutto, come facciamo a toglierci dalla testa la sigla “Agatha All Along”?

Chi è Agatha Harkness?

I fan che arrivano dai fumetti sanno già chi è Agatha Harkness e che ha una lunga e contorta storia; ma sono soprattutto a conoscenza del fatto che nelle pagine dei fumetti è stata mentore di Wanda.

Il loro rapporto è stato spesso conflittuale: quando Agnes cancella a Wanda il ricordo dei suoi figli rapiti da Mephisto, le due donne si scontrano a colpi di magia.

Quindi, come collegare questo controverso personaggio nel MCU? Per la maggior parte del settimo episodio di WandaVision, Agnes sembra una spettatrice: interviene consapevolmente solo nei momenti chiave, quando Wanda ha bisogno di lei.

Tuttavia, è solo quando Monica Rambeau affronta Wanda che la strega in incognito decide finalmente di agire. Intuendo che questo rifugio suburbano potrebbe essere in pericolo, Agnes allontana Wanda da Monica, trascinando la ragazza ormai sull’orlo di una crisi di nervi in casa sua. Per la prima volta, quindi, entriamo nell’appartamento della donna. Wanda è seduta sul divano e inizia a notare qualcosa di strano: un enorme insetto sulla tenda, i resti dei panini mangiati da Tommy e Billy sul tavolo e un silenzio assordante.

“Dove sono i gemelli?” domanda Wanda. Agnes indirizza la ragazza verso il seminterrato, dove la facciata della sitcom svanisce del tutto lasciando spazio a una storia quasi da creepy horror.

Nel seminterrato di Agnes c’è una sorta di chiesa piena di alberi, reliquie, ossa, statue demoniache e un libro di magia che sembra essere estremamente potente. Qualcosa ci dice che non siamo più a WestView…

A questo punto, Agnes appare davanti a Wanda, rivelando la sua vera identità: “Pensavi di essere l’unica ragazza magica in città, vero? Il mio nome è Agatha Harkness. Piacere di conoscerti!”.

Qual è il piano di Agatha?

Come rivela quel motivo trascinante alla fine, è sempre stata Agatha (Agatha All Along). Vale a dire: no, non ha creato la realtà alternativa, il paesaggio onirico di Wanda, ma Agatha è intervenuta per approfittare del caos.

Attraverso un montaggio esilarante e malvagio (il migliore della serie finora, a mio avviso), apprendiamo che Agatha sembra aver manipolato gli eventi di WestView dall’inizio. Ha ucciso il povero cane Sparky, ha finto di essere sotto incantesimo e ha creato il personaggio di Pietro Maximoff.

Ma cosa ci guadagna Wanda dal dolore di Wanda? Bene, è chiaro che i bambini sono al centro di qualsiasi progetto nella mente della strega.

Nei fumetti, i figli di Wanda sono stati creati con l’aiuto di frammenti dell’anima di Mephisto, la versione Marvel del diavolo. Questo li rende una fonte inesauribile di potere, e proprio per questo aspetto l’essere demoniaco decide di riprenderseli.

Che Agatha lavori per Mephisto? Non lo sappiamo con certezza, ma sembra l’ipotesi più accreditata, considerato il fatto che la donna sembra aver agito sempre e solo per garantire la nascita dei figli di Wanda e Visione. Una volta scoperto che i gemelli hanno poteri magici, probabilmente Agatha ha deciso di usarli a suo favore.

Mentre cerchiamo di entrare in confidenza con questa rivelazione, è lo spot dell’episodio a darci un suggerimento. Agatha ha intenzione di attraversare il Multiverso o attingere alla sua energia? La chiave di tutto ciò sta nel nome dell’antidepressivo nello spot: Nexus. Nei fumetti, ogni singola realtà alternativa esistente è collegata dal Nexus, una porta interdimensionale in cui si interseca tutto il Multiverso.

L’annuncio – che ricalca perfettamente le pubblicità dei farmaci dell’era moderna – conferma che ciò esiste anche nel MCU, in particolare quando viene suggerito che il “medicinale” può ancorarti alla tua realtà o una realtà a tua sceltà… perché il mondo non gira intorno a te. O forse sì. Quest’ultima affermazione in particolare sembra confermare una teoria avanzata da fan e dagli addetti ai lavori: la ritrovata capacità di Wanda di riscrivere la realtà sta minacciando la realtà in generale. Che si tratti di manipolare WestView o di creare bambini dal nulla, tutta questa magia potrebbe potenzialmente danneggiare il tessuto spazio-temporale, introducendo addirittura personaggi del calibro di Deadpool e i tanto attesi X-Men nel MCU.

Sarà Agatha a farlo? Manipolando il potere di Wanda e dei suoi figli, il vero villain di WandaVision potrebbe essere colui o colei che aprirà al Multiverso, a tal punto da rendere necessario l’intervento del Dottor Strange. Sappiamo da tempo che Wanda avrà un ruolo nel sequel dedicato al personaggio interpretato da Benedict CumberbatchMultiverse of Madness“, il che implica che gli eventi di WandaVision potrebbero generare davvero questa “follia”.

“Pietro” è cattivo?

L’altra grande rivelazione riguarda il personaggio di Evan Peters

La verità o la presunta verità su Agatha Harkness non è la sola ad aprire le porte del Multiverso. Alla fine del quinto episodio, la versione X-Men di Pietro Maximoff suonava alla porta di Wanda e Visione, suggerendo che sì, che il Multiverso poteva essere una possibilità.

Tuttavia, l’episodio di Halloween ha fatto comprendere che Pietro non è chi dice di essere. Non solo, conosceva informazioni importanti (la morte di Visione, per esempio) e ha urtato la sensibilità di Wanda più volte. L’introduzione del personaggio di Agatha Harkness conferma che questo Pietro è in realtà malvagio, ed è stato da lei manipolato dietro le quinte. Ma da dove proviene? Chi è veramente? Perché proprio Evan Peters? 

Domande che non hanno ancora una risposta, ma come si è visto nella scena dei post credit di questa settimana, “Pietro” non sta sicuramente lavorando dalla parte dei buoni.

In conclusione, cosa ci sarà nel prossimo futuro di WandaVision? Il controllo di Wanda sulla realtà sembra indebolirsi, il che potrebbe essere dovuto all’interferenza di Agatha o alla presa di coscienza del suo immenso dolore. E noi siamo già pronti a versare una valle di lacrime.