Dalla romance di Batman e Lois Lane al futuro figlio della donna: cosa succederà dopo la fine del SnyderVerse e della Zack Snyder’s Justice League

La Warner Bros. ha annunciato che non ha intenzione di continuare con la visione che Zack Snyder ha della DC. Dopo che al regista è stato concesso di realizzare la propria visione sul film Justice League (potete leggere qui la recensione), fortemente rimaneggiato nella variante uscita nel 2017 i cui stravolgimenti dell’opera sarebbero da attribuire all’autore Joss Whedon, lo studios vede lo SnyderVerse completo e concluso, senza bisogno di ulteriori aggiunte e, quindi, privo dei sequel che i fan avevano preventivato. Sono stati gli stessi appassionati di Zack Snyder e della sua visione della DC ad alimentare il rilascio di un’operazione come la Zack Snyder’s Justice League, che ha visto l’hashtag #ReleaseTheSnyderCut diventare realtà.

Ovviamente a sostituire l’iniziale bufera social, acquietatasi solamente con l’uscita della Justice League del 2021, è subentrato il nuovo grido #RestoreTheSnyderVerse, a cui però la CEO della WarnerMedia Ann Sarnoff ha così risposto:

“Apprezzo che [i fan] amino il lavoro di Zack e siamo molto grati per i suoi numerosi contributi alla DC. Siamo così felici che abbia potuto dare vita alla sua Justice League, visto che un anno fa non era nemmeno nei piani. Con ciò arriva il completamento della sua trilogia. Siamo molto felici di averlo fatto, ma siamo molto entusiasti dei piani che abbiamo per tutti i personaggi DC multidimensionali che sono stati sviluppati proprio ora.”

Justice league

Nuovi personaggi e il The Batman di Zack Snyder

Affermazioni che hanno del lapidario, tanto da mettere seriamente in dubbio la convinzione di gran parte dei fan di poter trovare Snyder alla direzione del futuro della Justice League, nonostante anche le storyline che ha aperto con il suo lungo finale, totalmente stravolto rispetto a quello che chiudeva la prima impresa della squadra di supereroi nel 2017. Se Zack Snyder ha dichiarato che la Warner gli ha impedito di inserire attraverso i reshoot un personaggio come Lanterna Verde, il quale si prevede sarà protagonista di un altro progetto come una probabile serie per HBO Max, all’autore è stato comunque possibile inserire, in alternativa, un supereroe come Martian Manhunter e di poter applicare ulteriori cambiamenti come lo stravolgimento della scena post-credit e l’inserimento di un incubo post-apocalittico.

Ed è proprio per la lunga sequenza in cui Batman si confronta con il Joker che si rimane stupiti della decisione che, forse realmente, per la Warner si sia concluso il percorso di un regista tanto influente sul grande pubblico, a cui era già stato impedito di realizzare il suo The Batman con Ben Affleck, che si sarebbe inserito dopo la Justice League introducendo anche Batgirl e che avrebbe avuto come villain Deathstroke. Certo, però, è difficile non immaginare come questa visione di Snyder non avrà in seguito conseguenze nella narrazione dell’universo della DC, soprattutto per alcuni indizi sparsi nella Zack Snyder’s Justice League e che vorrebbero Lois Lane niente meno che incinta. 

Justice league

La romance tra Batman e Lois Lane

È Zack Snyder ad aver ammesso la gravidanza del personaggio della reporter e che seguirebbe la linea per cui Lois Lane avrebbe un ruolo determinante nel futuro dei supereroi della DC. Il bambino, infatti, sarebbe potuto essere una chiave di svolta per quello che avrebbe atteso l’universo fumettistico, oltre a creare una serie di teorie sull’effettiva paternità di Superman. È stato rivelato che, nei piani iniziali di questa Justice League, sarebbe dovuta essere presente una romance tra Lois Lane e Batman. Ha dichiarato Snyder in un’intervista a Vanity Fair:

“L’intenzione iniziale era che Bruce si innamorasse di Lois e si rendesse poi conto che, l’unico modo per salvare il mondo, era riportare in vita Superman. Perciò sente dentro se questo enorme conflitto, perché ovviamente Lois è innamorata ancora di Superman.”

L’idea, però, è stata bocciata dalla Warner.

Di certo quello che ci ha insegnato la Zack Snyder’s Justice League è che, nell’universo delle possibilità della DC, non esiste la parola “fine”. È per questo che non ci stupiremmo se arrivassero ulteriori conferme o smentite sul futuro della saga supereroistica, tutte combattute a suon di hashtag.  

PER LEGGERE LA RECENSIONE DI ZACK SNYDER’S JUSTICE LEAGUE CLICCATE QUI!