Andrea De Sica, Alice Pagani, Rocco Fasano e il resto del cast parlano di Non mi uccidere, il thriller romantico tratto dal romanzo di Chiara Palazzolo in arrivo sulle maggiori piattaforme digitali a partire dal 21 aprile.

Non è un film realistico e nemmeno un fantasy. Ma è un thriller romantico con una forte componente soprannaturale”. Il regista romano Andrea De Sica, classe ’81 e figlio d’arte, descrive così Non Mi Uccidere il suo secondo lungometraggio disponibile dal 21 aprile per l’acquisto e il noleggio sulle piattaforme digitali Apple Tv app, Amazon Prime Video, Youtube, Google Play, TIMVISION, Chili, Rakuten TV, PlayStation Store, Microsoft Film & TV, Sky Primafila e Infinity.

Dopo l’esordio con I figli della notte del 2017 e la serie Netflix Baby, De Sica torna a raccontare il tormentato periodo dell’adolescenza, in una sorta di favola nera in cui i due giovani protagonisti, interpretati da Alice Pagani e Rocco Fasano (Skam Italia), si ameranno “fino a morire”, mettendo in scena metaforicamente il cruciale passaggio all’età adulta e il suo carico di rabbia e di disillusione. Liberamente ispirato all’omonimo romanzo di Chiara Palazzolo (che proprio con questo libro nel 2005 ha ideato una saga dell’universo neo-gothic molto apprezzata e seguita), Non mi uccidere è la storia di Mirta e Robin, due giovani che, nella promessa di amore eterno in una notte di luna piena, perderanno la vita per una folle trasgressione. Dopo essersi risvegliata, la giovane capisce che nulla è più come prima e nel disperato tentativo di cercare il suo Robin si rende conto di essersi trasformata in una Sopramorta e che, braccata costantemente dalla setta dei Benandanti, per sopravvivere è costretta a nutrirsi di carne umana.

Tra Twilight e Raw – Una cruda verità, il film prodotto da Warner Bros. Entertainment Italia e Vivo film, mescola melò, rito di passaggio e soprannaturale mettendo in scena, tra gli altri, il tema del dualismo incarnato soprattutto da Alice Pagani che del suo personaggio afferma:” Mirta verrà messa alla prova dalla scoperta dell’amore. Nel suo percorso di crescita, dovrà lottare fortemente per riuscire a diventare adulta e soprattutto nell’accettarsi come elemento non-comune di una società nella quale non si riconosce”.

Nel cast anche Anita Caprioli nel ruolo della madre Amalia, Sergio Abelli in quello del padre Piero e Giacomo Ferrara, lo Spadino di Suburra che nell’interpretare il suo personaggio afferma di essere molto diverso, perché “Ago è un giovane uomo privo di sogni”. A chiudere il gruppo attoriale: Fabrizio Ferracane (Il Traditore, Malena, Il Commissario Montalbano) e l’artista e performer Silvia Calderoni.

Il film, tra sorellanza e rivincita femminile, vanta inoltre una sceneggiatura riadattata curata da Gianni Romoli (Saturno Contro, La finestra di fronte, Le fate ignoranti), in collaborazione col Collettivo GRAMS*, un gruppo di giovani autori, sceneggiatori e storytellers fondato nel 2017 a Roma. Accanto al loro anche lo stesso regista, che sulla presenza e il fascino di alcuni tratti inquietanti nei suoi lavori afferma:” “Cerco il più possibile di essere attaccato ai miei film in senso autoriale e metterci qualcosa di personale. La paura è un filo conduttore dei miei lavori, mi piace inserire una forma di fascinazione del male in quello che racconto. E in Non mi uccidere spero venga fuori ancor di più l’ambiguità e l’inquietudine anche come traino al romanticismo

Sfruttando molto la potenza evocativa della musica per far comunicare stati d’animi e atmosfere sospese tipiche del genere il regista, in proposito, ha aggiunto: “Penso sempre a un progetto in termini musicali. […]. In Non mi uccidere l’intenzione era quella di creare una colonna sonora che non fosse solo di “genere” horror/ thriller, ma che avesse anche un cuore passionale e pulsante, proprio come il personaggio di Mirta”. Tra le musiche originali, anche il featuring della cantante rapper Chadia Rodriguez con Alice Pagani, al suo debutto musicale.

Non mi uccidere è disponibile in digitale dal il 21 aprile. Nel frattempo ecco il trailer!

Leggi anche:

LE FATE IGNORANTI | FERZAN ÖZPETEK: ANNUNCIATO IL CAST DELLA SERIE DISNEY+ STAR