La regista e l’attore presentano Titane come film d’apertura per la nuova esperienza con la sala cinematografica dell’Associazione Piccolo America grazie al Cinema Troisi

Titane di Julia Ducournau è senza ombra di dubbio uno dei titoli più interessanti del 2021 e, perciò, uno dei più attesi in questa stagione autunnale. È per questo che deve essere stato un orgoglio per i ragazzi del Cinema America avere la possibilità di presentare in anteprima l’opera vincitrice della Palma d’oro alla 74esima edizione del Festival di Cannes. Pellicola che fa coincidere genere e visioni del futuro, nonché seconda opera diretta da una regista ad aggiudicarsi il premio più ambito della manifestazione francese in tutti questi anni – l’altra è stata Jane Campion nel 1993 con il suo Lezioni di piano.

L’inaugurazione del Cinema Troisi, spazio per cui i ragazzi del Cinema America hanno combattuto e sono riusciti a risanare rendendolo sia luogo di visione cinematografica che punto di incontro tra studio e arte per la comunità, è segnata al 21 settembre e sarà proprio Titane a venir presentato con la presenza della sua regista e dell’attore Vincent Lindon al pubblico. Julia Ducournau e il suo interprete hanno inoltre presieduto all’anteprima stampa del film tenutasi proprio al Cinema Troisi, dove ad introdurli e presentarli è stato Valerio Carocci, presidente dell’Associazione Piccolo America: “Festeggiamo oggi i nostri primi dieci anni restituendo finalmente alla città il Cinema Troisi. Un impegno che ci ha portati a disegnare un percorso inedito, che va oltre alla riapertura della sala cinematografica. Si tratta di investire su un bene pubblico, in un cinema d’epoca in disuso e restituirlo alla gente.”.

Ha continuato Carocci: “Ringraziamo la casa di distribuzione I Wonder Pictures perché in un giorno d’agosto ci ha dato la possibilità di vedere in anteprima Titane che ci è piaciuto fin da subito. Abbiamo perciò voluto che fosse il nostro film di apertura e sono felice di essere qui con Julia Ducournau e Vincent Lindon.”. Ammirazione che la regista ha ricambiato mostrando solidarietà e sostegno per il progetto del Cinema Troisi: “Sono impressionata dalla forza di questi ragazzi. La loro storia è incredibile e mi commuove l’impegno che hanno mostrato. Quando una sala cinematografica apre è sempre una festa. Grazie perciò per il vostro coraggio, per la vostra giovinezza e per il tentativo che fate nel voler investire nell’apertura degli animi della gente. È un onore essere qui.”.

A farle da eco in questa dimostrazione di supporto e riconoscimento all’Associazione Piccolo America e al futuro del Cinema Troisi è lo stesso Vincent Lindon: “Sono impressionato dalla lotta “titanica” che ha intrapreso Valerio insieme a tutto il gruppo. La riapertura di una sala non solo è una festa, come diceva Julia, ma è un atto di grande coraggio e, insieme, politico. Oggi siamo immersi in una realtà dove è presente un consumo seriale estremo e che richiede di far vedere che c’è ancora qualcosa al di là di internet. Niente può sostituire l’emozione che può dare il grande schermo. Julia ha creato un film che è destinato alla sala cinematografica. È lì che bisogna viverlo. Non è un’opera che puoi vedere in forma casalinga, mettendolo in pausa quando vuoi per andare a bere una Coca-Cola. È una pellicola che ha richiesto tre anni di lavorazione per Julia e che merita in cambio novanta minuti di concentrazione.”.

Titane è in sala dal 21 al 29 settembre in anteprima al Cinema Troisi di Roma e sarà poi distribuito in tutta Italia in lingua originale dal 1 ottobre.

Vuoi leggere la recensione di Titane?

Clicca qui!