Sei episodi realizzati dalla società di produzione francese Gaumont per far rivivere il mito di Karl Lagerfeld, fotografo e direttore creativo di Chanel scomparso nel 2019.

Colletto bianco inamidato, occhiali rigorosamente scuri e guanti senza dita. Karl Lagerfeld era puro stile senza tempo: sfuggente quanto visionario, il designer e direttore creativo prima di Fendi e poi di Chanel ha segnato un’epoca, portando la sua eleganza sulle passerelle di tutto il mondo, e contribuendo alla costruzione del suo mito e di quello della casa di moda francese più amata. Morto nel febbraio 2019 in un ospedale nel sobborgo parigino di Neuilly-sur-Seine, Karl Otto Lagerfeld ora rivive nella serie tv Kaiser Karl, basata sull’omonima biografia di Raphaëlle Bacqué e prodotta dalla casa di produzione Gaumont, la stessa che ha dato vita al recente successo Netflix Lupin. 

Ad annunciarlo è la Walt Disney Company con un comunicato stampa all’interno dell’ Investor Day.  “Siamo stati immediatamente affascinati dall’idea di un adattamento della biografia di Bacqué, che segnerà la prima collaborazione tra Disney e Gaumont su uno show originale francese. La serie mostra un momento unico di trasformazione dell’industria della moda in Francia negli anni ‘70, incarnato da un’icona dalle molteplici metamorfosi, Karl Lagerfeld”, ha affermato entusiasta Pauline Dauvin, VP Programming & Original Productions della Disney. Mentre il vice presidente della Gaumont ha commentato così: “Kaiser Karl è un’icona del nostro secolo e fin dall’inizio Disney ci ha sostenuto molto condividendo la nostra visione creativa dello show. Siamo entusiasti di iniziare”.

kaiser karl

La serie drama in sei episodi da cinquanta minuti avrà inizio nell’estate del 1972 e ripercorre le tappe del lavoro di Lagerfeld per diventare il successore di Coco Chanel, morta l’anno precedente, in un periodo in cui Yves Saint Laurent era la più grande personalità della moda. La rivalità tra Lagerfeld e Pierre Bergé (compagno di Yves Saint Laurent) sarà una tematica altrettanto centrale nella serie, così come la storia d’amore di Lagerfeld con Jacques de Bascher. Oltre a ricostruire la carriera dello stilista, Kaiser Karl si addentrerà nel mondo intimo di Lagerfeld e della sua personalità – un personaggio che, nonostante la celebrità, coltivava e manteneva un’aria di intenso mistero. La serie tenterà dunque di far luce sulle case di moda di lusso degli anni ‘70 e su come Lagerfeld abbia costruito il suo brand personale e unico.

Oltre al biografo Bacqué, alla scrittura di Kaiser Karl saranno coinvolti anche gli sceneggiatori Isaure Pisani-Ferry (VampiriGanglands) e Jennifer Have (UnfaithfulThe red band society), mentre cast e regia sono ancora da definire.

Kaiser Karl si aggiunge ai 16 progetti europei precedentemente annunciati, come parte dell’impegno di Disney+ nelle produzioni europee. Tra quelle italiane anche il crime drama The Good Mothers (Star Original) basato sulla scioccante storia vera di tre donne nate nel più feroce e ricco clan della ‘ndrangheta; la nuova attesissima stagione di Boris, stavolta alle prese con social media, influencer e le varie piattaforme di streaming e il dramma romantico diretto da Ferzan Ozpetek Le Fate Ignoranti, tratto dall’omonimo film con Stefano Accorsi e Margherita Buy.